Archivio

ortogiardinobalcone

Il tempo delle succulente

di Mara Troni

21 aprile 2015, 21:41

Il tempo delle succulente

Le succulente hanno un accrescimento lento ma, se coltivate in vaso, hanno la necessità di essere rinvasate ogni due anni utilizzando un terriccio adatto. Il cambio del contenitore è consigliato anche per le piante più giovani, acquistate nei mercatini o in negozio, perché spesso hanno poco terriccio a disposizione e il più delle volte poco adatto. Il rinvaso delle piante grasse deve avvenire prima della loro fioritura, i mesi di marzo e aprile sono i migliori perché le piante sono ancora in riposo vegetativo con l’apparato radicale fermo. Il vaso adatto deve avere un diametro maggiore di due o tre centimetri rispetto a quello precedente.
Le radici sono la parte più delicata della pianta quindi è necessario non piegarle. I vasi possono essere di terracotta, più delicati, ma in grado di consentire una migliore traspirazione. I contenitori in plastica o resina sono una valida alternativa, hanno minor peso e prezzo contenuto però è più facile che al loro interno avvengano ristagni idrici, particolarmente pericolosi per le succulente.
Il terriccio ideale è leggero e ricco di sabbia per garantire un buon drenaggio e con concime a lenta cessione. Le piante spinose o ricoperte di peluria se accumulano polvere, durante le operazioni di rinvaso, vanno pulite con il phon ad aria fredda da almeno quindici centimetri per non danneggiarle. Le altre vanno spolverate con un pennello morbido.