Archivio

Sport USA

NBA, San Antonio pareggia i conti

Vittoria all'overtime per i ragazzi di Popovich. Bene anche Atlanta e Memphis.

23 aprile 2015, 10:20

NBA, San Antonio pareggia i conti
Si chiude nella nottata il giro di gare 2 con le vittorie interne di Memphis e Atlanta e il colpo esterno in overtime degli Spurs.

Memphis Grizzlies-Portland Trail Blazers 97-82
I Grizzlies sono imbattuti in stagione contro i Blazers e cavalcano un margine medio in queste cinque partite di 9.6 punti e anche in gara due non cambia il trend con i padroni di casa a viaggiare a pieni giri grazie a Gasol e Randolph, mentre i Blazers faticano anche a causa delle assenze. Un canestro di Udrih regala la doppia cifra di vantaggio ai suoi che poi rimarrà per tutta la durata del secondo tempo, con Memphis che alterna i protagonisti nei momenti della partita per portare a casa il match e indirizzare pesantemente una serie che sino ad ora ha un solo padrone.
Portland non riesce a imporre il proprio ritmo come fece nella scorsa stagione, tira con basse percentuali e le assenze di Afflalo e Matthews si fanno sentire pesantemente con Stotts alla ricerca della giusta chimica dopo aver provato in quintetto anche Crabbe.

Atlanta Hawks-Brooklyn Nets 96-91
Nel prepartita coach Mike Budenholzer viene premiato come allenatore dell'anno e artefice della grande stagione degli Hawks, ma per portare a casa il secondo punto della serie i suoi devono sudare le proverbiali sette camice.
La circolazione della squadra di casa è comunque meritevole e crea ottimi tiri, ma nel primo tempo Brooklyn è lì grazie ai 14 punti nel secondo quarto di Jack. Nonostante la presenza di Horford dopo l'infortunio al dito di gara 1 e la solita alta qualità offensiva, Broooklyn prima con Jack e poi con Anderson si mantiene a un possesso di distanza fino al finale quando Williams ha un comodo tiro per pareggiare, ma lo sbaglia condannando i suoi al secondo ko nella serie.

Los Angeles Clippers-San Antonio Spurs 107-111 OT
Questa è la serie indubbiamente più bella e aperta, nonchè l'unica ad essere 1-1 dopo i primi due episodi. Dopo la scoppola di gara 1 gli Spurs entrano in campo con ben altra convinzione e giocano una partita di alta qualità. Nonostante la prova degli Spurs regna l'equilibrio e si arriva nel quarto periodo con il match in parità. Si fa dura per gli Popovich quando Parker deve lasciare la partita per un problema al piede e Ginobili viene sanzionato con il sesto fallo (gli Spurs erano 0-4 nelle partite con Manu fuori per falli), ma come spesso succede è nelle emergenze che vengono fuori gli eroi e questa sera è Patty Mills che con gli avversari a +2 segna i liberi dell'overtime. E' sempre lui protagonista nel prolungamento con un gran canestro e quattro liberi decisivi, ma sono tutti gli Spurs che giocano cinque minuti esiziali nonostante le assenze. Aprono con 6-8 dal campo costringendo un Griffin da tripla doppia a perdere due sanguinosi palloni. Con San Antonio a +6 Paul dimezza le distanze e Redick ha un tiro aperto in transizione per pareggiare. Mills segna quattro liberi intervallati dalla tripla di Redick, ma è troppo tardi e San Antonio passa regalando il terzo posto nella storia a Popovich per vittorie nei playoffs.

SITUAZIONE SERIE

Eastern Conference
Atlanta Hawks-Brooklyn Nets 2-0
Toronto Raptors-Washington Wizards 0-2 
Cleveland Cavaliers-Boston Celtics 2-0
Chicago Bulls-Milwaukee Bucks 2-0

Western Conference
Golden State-New Orleans 2-0
Portland-Memphis 2-0
Houston-Dallas 2-0 
LA Clippers-San Antonio 1-1

A cura di Basketissimo.com

NBA, San Antonio pareggia i conti