Archivio

fisco

Dal 1° maggio si possono correggere gli errori

730 precompilato le risposte ai dubbi più frequenti

25 aprile 2015, 22:31

Dal 1° maggio si possono correggere gli errori

L'arrivo del 730 precompilato accende nei contribuenti dubbi e paure: certo, in attesa che nella dichiarazione dei redditi ci siano anche i dati della sanità, molti contribuenti dovranno integrare i dati. «E’ un cantiere aperto che dura tre anni», ha detto il direttore delle Entrate, Rossella Orlandi. Ma il sistema è a prova di dubbi. Ecco i chiarimenti su alcuni timori che stanno manifestando i contribuenti più coraggiosi, quelli che intendono procedere da soli.

IL COMPUTER VECCHIO PUÒ BASTARE?
Il personal computer che si utilizza deve poter supportare le più recenti versioni dei programmi utilizzati per navigare in internet (browser) più diffusi. Ma il check up è facile e immediato. Il sito internet dedicato all’assistenza sul 730 precompilato fornisce un servizio di verifica immediata e di aggiornamento del browser in uso.

CONNESSIONE LENTA?
Non importa. Per utilizzare l’applicazione dedicata al 730 precompilato è possibile utilizzare qualsiasi tipo di connessione.

HO IL TIMORE CHE SI CANCELLI TUTTO MENTRE COMPILO
I dati sono salvati ogni volta che un quadro del 730 viene confermato: se si esce dall’applicazione e si rientra successivamente si ritrova l’ultima versione confermata.

POSSIBILE ULTIMO CHECK PRIMA DI INVIO
Prima dell’invio definitivo della dichiarazione possono essere effettuate tutte le modifiche desiderate. Comunque prima dell’invio è possibile visualizzare la dichiarazione aggiornata all’ultima modifica. Una volta effettuato l’invio, invece, non è più possibile intervenire sulla dichiarazione.

SE PERDO IL PIN, COME POSSO RIENTRARE NEL SISTEMA?
Se si è smarrito l’intero codice Pin è necessario rivolgersi ad un ufficio territoriale e chiedere una nuova registrazione. E’ possibile recuperare l’intero codice Pin solo nel caso in cui la registrazione ai Servizi Telematici sia avvenuta tramite Carta nazionale dei servizi (Cns). Se si è smarrita la prima parte del Pin (le prime 4 cifre) e la si era richiesta on line è possibile ottenere una ristampa, se ci si è rivolto ad un ufficio bisogna ritornare allo sportello per farselo ristampare.

SE I DATI SCRITTI DAL FISCO HANNO UN ERRORE, SI POSSONO CORREGGERE?
Il contribuente può sempre modificare i dati proposti dall’Agenzia: a partire dal primo maggio sarà accessibile la sezione «modifica e invia» del sito internet dedicato al 730 precompilato.

LA PRIVACY È DAVVERO PROTETTA DURANTE L'OPERAZIONE?
La privacy è garantita già in fase di richiesta del Pin con un doppio meccanismo di invio che serve per ottenere l’intera password. Per quanto riguarda l’accesso alla dichiarazione precompilata, se questo viene effettuato tramite soggetti delegati (sostituti d’imposta, caf e professionisti) le misure a tutela della protezione dei dati personali sono state stabilite con il provvedimento del direttore dell’Agenzia delle Entrate d’intesa con il garante per la privacy.
Il contribuente in ogni caso, può visualizzare, sia nell’applicazione dedicata al 730 precompilato sia nel proprio cassetto fiscale, l’elenco dei soggetti che hanno richiesto l’accesso alla sua dichiarazione.

RIGUARDO AL COSTO DEL CAF, È PREVISTO UN TETTO
No. Da quest’anno i Caf avranno maggiori responsabilità su quello che riportano nella dichiarazione fiscale. Si sta lavorando a un accordo per mantenere in media le stesse tariffe dell’anno scorso.