Archivio

liceo Marconi

Matematica, tutti i premiati dei giochi internazionali

di Carla Giazzi

20 maggio 2015, 20:38

Matematica, tutti i premiati  dei giochi internazionali

Che cosa hanno in comune matematica e sport? Obiettivi da raggiungere, ostacoli da superare, costanza da spendere. Una allena la mente, l’altro il fisico. In entrambi si può competere divertendosi. Una dimostrazione? I campionati internazionali di giochi matematici: le semifinali provinciali di marzo hanno visto 500 studenti delle scuole di Parma e provincia, dalle medie alle superiori, «invadere» via Costituente e il liceo scientifico Marconi, dove si svolgono dal ‘94. Sabato scorso, i ragazzi in zona podio sono stati premiati e sono stati proclamati gli ammessi alle finali nazionali di maggio alla Bocconi di Milano, organizzatrice dei giochi. L’evento «La matematica e lo sport: un felice connubio», svoltosi al linguistico di via Benassi, da otto anni vede protagonisti dello sport coinvolti nella premiazione degli «atleti matematici».
Quest’anno, con l’ex arbitro internazionale Alberto Michelotti, habitué della cerimonia, c’era la pallavolista del Fiorenzuola Caterina Errichiello, figlia d’arte (il padre Giovanni è un ex pallavolista della Nazionale), uscita lo scorso anno dal Marconi. C’erano poi due giovani promesse, studentesse del liceo: Martina Frati, che pratica ginnastica artistica a livello agonistico, e Giada Petrilli, delle giovanili del Basket Parma. Tre esempi di come, con tanto impegno, si riescano a conciliare sport a certi livelli e scuola.
Si è interrotto presto, invece, il rapporto con lo studio di Michelotti, che ha ricordato, però: «Grazie allo sport ho imparato a esprimermi, a comportarmi, a girare il mondo, qualche parola straniera e i valori che contano».
La mattinata, aperta dal preside Adriano Cappellini, è stata condotta, come da diversi anni, dal giornalista sportivo Carlo Chiesa, altro ex studente del Marconi, e coordinata dalle insegnanti Silvia Reggiani e Barbara Ugolotti.
Sul podio delle semifinali 24 studenti per la categoria di prima e seconda media, 17 per quella di terza media e prima superiore, 9 per seconda, terza e quarta superiore, 3 per quinta superiore e primo biennio universitario, e 1 per il «grande pubblico» (dal terzo anno di università in su).
Un numero ristretto di loro andrà a Milano, nella speranza di rappresentare poi l’Italia alla finale internazionale di Parigi ad agosto.
Riconoscimenti anche per la scuola con più partecipanti, la media Ferrari, per quelle con più premiati, le medie Albertelli - Newton e Scuola per l’Europa e il liceo Marconi, e per le classi 4 P e 2 B del Marconi, vincitrici nella fase provinciale dei Giochi logici, e 4 C, prima alla finale nazionale di Modena.
Abbigliamento e accessori per lo sport di Erreà e pubblicazioni di Zanichelli i premi per i classificati e per quanti del pubblico hanno risolto i giochi logici proposti a tutti: una simpatica sfida, a riprova che, con la matematica, si può anche sorridere.