Archivio

Reggio Emilia

Appennino, sì alla fusione: nasce il Comune di Ventasso

01 giugno 2015, 18:03

Appennino, sì alla fusione: nasce il Comune di Ventasso

Quattro sì da Busana, Ramiseto, Collagna e Ligonchio, i quattro Comuni dell'Appennino reggiano chiamati alle urne per il referendum consultivo sul progetto di fusione dei quattro Comuni stessi. Nascerà così il Comune di Ventasso, che si estenderà per gran parte del crinale reggiano. 
A Ligonchio il sì è stato la scelta di 290 cittadini residenti, pari all’53,70%. Il no è arrivato al 46,30% (250 voti). Sette le schede bianche, una nulla.
Anche a Busana ha prevalso nettamente il sì, scelto da 613 cittadini residenti, pari all’89,61%. Il no si è fermato al 10,39 (71voti). Una scheda bianca, una nulla.
A Ramiseto sì da 367 residenti, pari all’54,70%. Il no è arrivato al 45,30% (304 voti). Una scheda bianca, due nulle.
Anche a Collagna la prevalenza del sì è stata netta, visto che è stato espresso da 393 cittadini, pari all’81,2%. Il no si è fermato al 18,80% (91 voti). Tre le schede bianche, una nulla.
Per il referendum consultivo si sono recati al voto complessivamente 2.390 cittadini sul totale di 4.407 residenti, pari al 61,23%. Nel dettaglio, per il primo quesito (sì o no alla fusione) hanno votato 686 residenti a Busana, pari al 62,99%, 488 (57,89%) a Collagna, 548 (68,84%) a Ligonchio, 674 (57,36%) a Ramiseto. Per il secondo quesito (i nomi dell’eventuale futuro Comune unico), stesso numero di votanti a Busana, 487 (57,77%) a Collagna, 544 (68,34%) a Ligonchio e 673 (57,28%) a Ramiseto. 

IL PRESIDENTE DELLA PROVINCIA: "IMPORTANTE PROVA DI DEMOCRAZIA E RILANCIO DEL TERRITORIO". «Ieri i cittadini di Busana, Collagna, Ligonchio e Ramiseto - da oggi di Ventasso - sono stati protagonisti di una importante prova di democrazia e di rilancio del nostro territorio. Il loro sì convinto alla fusione di questi 4 Comuni è un risultato significativo non solo per l'alta affluenza alle urne - quasi il doppio di votanti in più rispetto alle ultime elezioni regionali dello scorso novembre - ma anche per il segnale che viene lanciato a tutta la provincia e alle istituzioni reggiane». Lo afferma Giammaria Manghi, presidente della Provincia di Reggio Emilia.
«I cittadini di Ventasso - aggiunge Manghi - hanno dato il loro contributo alla modernizzazione e all’innovazione del sistema Paese, così come i sindaci e gli amministratori dei quattro Comuni ed anche della Regione, che ha accompagnato questo cammino, hanno dimostrato la capacità della classe politica di rispondere alle nuove esigenze di cambiamento. Ai cittadini di Ventasso ed ai loro sindaci, che si sono spesi in prima persona per questa fusione, va il mio ringraziamento. Sono certo che questa nuova tappa nel percorso di riordino complessivo degli enti locali tracciato dalla legge Delrio rappresenterà una svolta importante anche grazie alle economie di scala che, con la fusione, si realizzeranno, liberando nuove risorse per aumentare sia quantitativamente sia qualitativamente i servizi a favore delle comunità».  
«La Provincia dà il suo caloroso benvenuto - conclude - al Comune di Ventasso, dal quale ci attendiamo un contributo rilevante allo sviluppo del nostro territorio». 

LA REGIONE: "STRADA GIUSTA". «Un risultato importante, che conferma la giustezza della strada che abbiamo intrapreso». L'assessore regionale al Bilancio e riordino istituzionale Emma Petitti esprime soddisfazione per l’esito del referendum consultivo che, ieri, ha coinvolto i cittadini di Busagna, Collagna, Ligonchio e Ramiseto, nell’Appennino reggiano, sul progetto di fusione dei quattro Comuni. Il sì ha vinto con il voto del 69,90% di chi si è recato alle urne.
«Ora l’Assemblea potrà portare a compimento il processo di fusione predisposto dalla Giunta regionale su richiesta dei Consigli comunali interessati», sottolinea Petitti. «La Regione potrà sostenere, con risorse proprie e statali, il nuovo Comune che unirà circa 4.500 abitanti e sarà in grado di fornire migliori servizi a cittadini e imprese».