Archivio

Milano

Mauro Azzi entra nel consiglio dell'Associazione nazionale alpini

Importante incarico per l'ex presidente della sezione provinciale

di Beppe Facchini

01 giugno 2015, 22:05

Mauro Azzi entra nel consiglio dell'Associazione nazionale alpini

Nomina di grande prestigio per le «penne nere» di Parma. Ieri, infatti, al Teatro Dal Verme di Milano, l’ex presidente della sezione provinciale Mauro Azzi è stato eletto consigliere dell’Associazione nazionale alpini (Ana). «È un riconoscimento importante non solo per il mio lavoro - commenta il 53enne dirigente bancario originario di Coltaro di Sissa -, ma per tutto il buon nome della sezione di Parma, la più grande dell’Emilia Romagna (4000 soci alpini più 1200 soci aggregati, ndr) e la prima per anzianità, perché è stata fondata il 20 novembre 1921. Per me si tratta di una grande soddisfazione personale, spero di essere all’altezza del compito che mi è stato affidato e dei miei illustrissimi predecessori: il generale Giuseppe Bruschi, Giovanni Amighetti e Roberto Formaggioni».
Mauro Azzi, dunque, diventa il quarto parmense designato consigliere nazionale dell’Ana, con la nomina arrivata durante un’assemblea, composta da 544 delegati (77 sezioni italiane presenti su 81, più tre estere), convocata anche per il rinnovo di cinque dei 24 consiglieri giunti a fine mandato, compreso il rappresentante uscente delle sezioni della nostra regione: Parma, Reggio Emilia, Modena, Piacenza e Bologna-Romagna.
Congedato col grado di sergente, Azzi ha prestato il servizio militare di leva nel 1981-1982 a Merano (BZ), nella 51ª e 52ª Compagnia del battaglione alpini Edolo e, a Bolzano, nel Reparto comando nel 4° Corpo d’armata alpino. E' iscritto all’Ana dal 1983. È inoltre autore del libro «Parma terra di Penne Nere» ed è stato presidente della sezione provinciale dal 2008 allo scorso marzo. Durante il suo mandato alla guida degli alpini di Parma, ha seguito l’inaugurazione, nel 2010, della nuova sede dell’associazione, in via Jakobs. Il prossimo 20 giugno è previsto l’insediamento ufficiale di Azzi, eletto grazie a 351 voti nel consiglio nazionale di una realtà tra le più importanti del Paese, con oltre 283 mila alpini iscritti, 75 mila soci aggregati e 1576 soci aiutanti.

{{title}}
RIAPERTURE

Divisi dalle rive del Po finalmente insieme

{{title}}
SUI BINARI

In stazione, chi va e chi viene. L'importante è riabbracciarsi

{{title}}
SOS NON UDENTI

Mascherine trasparenti? Sono introvabili