Archivio

libro

Gli studenti del Melloni in trincea nel '15-'18

I ragazzi di oggi ricordano i "compagni di scuola"

di Beppe Facchini

25 giugno 2015, 22:38

Gli studenti del Melloni in trincea nel '15-'18

Studenti con ottimi voti a scuola e così sfortunati da trovare la morte appena giunti in trincea. Ma anche ragazzi indisciplinati e non brillantissimi in classe, capaci di farsi rispettare sul fronte. Si intitola «Il calore della memoria» il volume presentato all’Archivio di Stato dal docente dell’istituto tecnico Melloni, Antonio Tagliavini, e dedicato, dopo un anno di lavoro, agli allievi della stessa scuola caduti durante la guerra ‘15-’18.
«Tutto nasce da un progetto realizzato con la classe quinta C-Igea dell’anno scolastico 2013-2014 nell’ambito del concorso “Articolo 9” - ha spiegato Tagliavini, insegnante di lettere e storia -. Siamo partiti da un fascicolo dell’archivio scolastico e dalla lapide in via Farini, purtroppo oggi poco visibile, dedicata ai caduti del Melloni, nella quale sono riportati 65 nomi». Tra questi, fa però notare il professore, ci sono anche quelli di un martire fascista, di un caduto franchista durante la guerra in Spagna e di una vittima della seconda guerra mondiale.
I caduti del Melloni, morti invece per difendere la propria patria, impreziosiscono un significativo documento storico che ha coinvolto gli studenti «in una prima schedatura del materiale raccolto e alla creazione delle schede biografiche. Grazie a questa iniziativa - ha continuato Tagliavini - i ragazzi hanno aumentato le proprie competenze in ricerca, archivistica e documentazione».
La presentazione del volume, disponibile alla Libreria Palatina, è stata inoltre l’occasione per il primo simbolico passaggio del testimone della mostra «Dal foglio alla trincea. Soldati parmensi alla Grande Guerra», curata da Archivio storico e Fondazione Borri: dal 3 luglio e per tutto agosto la mostra sarà a Bardi per la seconda tappa di un giro in 14 città della provincia fino al 2018, con la possibilità per ogni comunità di contribuire alla raccolta di materiale da esporre.