Archivio

bardi

Walter Belli è il bardigiano benemerito

Nel 2014 il biker fu vittima di un grave incidente. Il sindaco Valentina Pontremoli: "Ha fatto conoscere il nostro paese in tutto il mondo"

di Erika Martorana

30 giugno 2015, 09:16

Walter Belli è il bardigiano benemerito

E' stato il biker di fama mondiale Walter Belli ad aggiudicarsi il premio di «Bardigiano benemerito 2015».
Personaggio molto conosciuto nell’ambiente gravity, team manager e atleta del «Team 360 Degrees», Belli, vittima di un grave incidente lo scorso anno, è nato il 5 maggio 1980 a Bergamo - dove i genitori Giacomo e Jolanda risiedevano all’epoca per motivi di lavoro -, ma è cresciuto proprio a Bardi.
È stato il golden boy del bike trial italiano: per sei volte, infatti, si è laureato campione nazionale e ha partecipato a numerose manifestazioni internazionali, vincendo il titolo europeo nel 2002. Nella stagione 1999-2000 è stato campione del programma televisivo «Scommettiamo che?», dove diede prova della sua abilità schiacciando alcune lattine con la ruota posteriore della bici saltando da altezze variabili. Walter Belli, che negli ultimi anni ha fatto anche gare di downhill e freestyle, ha ottenuto numerosi «Guinness World Record»; nel 2002 è entrato nel Guinnes dei primati per aver saltato con la bici da trial da 4,55 metri d’altezza. Si è esibito spesso, inoltre, in eventi di massa: ai concerti di Baglioni e Giorgia ad esempio, ma anche davanti a Papa Wojtyla, in occasione della Giornata mondiale della gioventù, «un’emozione fortissima» aveva raccontato Walter in quell’occasione.
Con uno strabiliante curriculum come questo, il suo Comune non poteva che scegliere lui, l’irrefrenabile personaggio della mountain bike, tutto genio e sregolatezza. «Interpretando lo stretto legame affettivo che la nostra comunità prova per Walter - ha dichiarato il sindaco Valentina Pontremoli -, abbiamo deciso di conferirgli una testimonianza di merito per i risultati raggiunti nella disciplina sportiva che ha praticato, nel corso di anni di duro allenamento e autodisciplina. I premi sportivi, in campo mondiale, sono tantissimi - ha continuato - quarto posto ai campionati mondiali BiuCat. junior 1997; atleta professionista della nazionale italiana Mtb dal 2001 al 2006; pluricampione italiano Bike Trial dal 2001 al 2006; 3° all’European Cup Trial 2004; ben due Guiness World Record; 4° ai Campionati Italiani assoluti Cat. Elite 2011; 5° alla Coppa Italia DH, Cat. Elite 2012; 2° ai Campionati Italiani Assoluti Cat. Elite 2013; oltre che primo atleta al mondo a gareggiare nella World Cup Uci Trial e Downhill».
«Ha fatto conoscere Bardi nel mondo con la tua bicicletta - ha sottolineato il sindaco -; è poi un grande campione di vita, che sta dimostrando alla nostra gente come impegno, umiltà, forza e costanza siano le caratteristiche per superare ogni ostacolo». L'attestato è stato consegnato dal sindaco, in occasione dei festeggiamenti del patrono San Giovanni Battista, alla famiglia del biker 35enne.