Archivio

Calciomercato

Scampò allo tsunami, lo Sporting lo compra

La storia di Martunis, a cui Cristiano Ronaldo ricostruì la casa.

02 luglio 2015, 17:40

Scampò allo tsunami, lo Sporting lo compra

Era il 26 dicembre 2004, Santo Stefano, quando terremoto e maremoto con epicentro nell'Oceano Indiano, al largo di Sumatra, causarono un catastrofico tsunami che si abbatté sulle coste dell'Indonesia provocando il terribile bilancio di 230mila morti.

In uno scenario di devastazione, dopo 21 giorni di odissea in cui si nutrì di cibi raffazzonati in giro, comparve un bambino di 8 anni, salvatosi miracolosamente dalla furia della natura, la stessa che invece aveva ucciso la madre e la sorella. Martunis - il nome del piccolo - indossava la maglia della nazionale portoghese, con il 10 di Rui Costa sulle spalle: ciò gli valse una visita alla selezione iberica nel 2005.

Cristiano Ronaldo, idolo del bambino, e la federcalcio lusitana pagarono gli la ricostruzione della casa. Ma la sua storia gli ha regalato un altro clamoroso colpo di scena: cresciuto, Martunis ha militato in una squadra di calcio dilettantistico in Indonesia, fino a quando lo Sporting Clube di Lisbona lo ha tesserato come rinforzo per l'Under 19.

Il ragazzo giocherà a calcio e studierà. La società fa sapere, inoltre, che se il suo talento non dovesse esplodere e la sua carriera da professionista non dovesse decollare, a Martunis sarà comunque garantito un lavoro all'interno del club.

Scampò allo tsunami, lo Sporting lo compra