Archivio

Calciomercato

Juve, Pogba non lascia ma rilancia

Il francese rompe il silenzio: "Sento dire che un giorno sono del Barcellona, un altro del Psg. Ma nessuno sa cosa ho detto alla società bianconera".

03 luglio 2015, 23:00

Juve, Pogba non lascia ma rilancia
Paul Pogba rompe il silenzio e dopo tante illazioni sul suo futuro regala un sorriso e una speranza ai tifosi della Juventus: "Sento dire che un giorno sono del Barcellona, un altro del Psg. La verità è che nessuno sa cosa ho detto alla Juve".
 
Il francese non lascia, anzi rilancia in un'intervista al magazine 'Soccer 360': "Per l'anno prossimo abbiamo l'obiettivo di vincere trofei. Quest'anno ne ho vinti due, ma ho ancora fame e ne voglio altri. Nella finale di Champions League abbiamo dato il massimo e siamo orgogliosi di noi stessi. Anche se perdere a Berlino è stata una delusione atroce".
 
E ha scritto l'ultima pagina bianconera di un importante compagno di reparto. "Vedere Pirlo in lacrime è stato molto emozionante. Andrea ha vinto tutto ma era così disperato per aver mancato la Champions con la Juve. Sarebbe stato stupendo per lui e per il club, ma è andata male", sottolinea Pogba, che per il resto è decisamente soddisfatto e orgoglioso: "Abbiamo vinto uno dei campionati più importanti in Europa con 17 punti di vantaggio e questa non è cosa comune. Siamo stati fortissimi in campionato quest'anno, nessuno si è mai avvicinato a noi in classifica".
 
Il suo processo di maturazione, peraltro, non è completato. Questo è quanto lui stesso dichiara: "Penso di essere diventato un giocatore migliore. Sto lavorando duro, ma tutto diventa più facile quando hai l'opportunità di imparare da maestri del calcio come Pirlo. Se giocatori come lui dicono che diventerò un top player, allora per me è solo un grande onore. Io voglio essere il miglior centrocampista al mondo, quindi considero ciò che dice Andrea un incoraggiamento e non un elemento di ulteriore pressione su di me".
 
Infine il capitolo più importante e attuale, quello sul mercato. "I rumors non sono importanti. Ho sentito dire che Pogba andrà qui o che Pogba andrà lì, ma la verità è che nessuno ascolta le conversazioni private che ho con il mio agente, la mia famiglia e la Juventus".

Juve, Pogba non lascia ma rilancia