Archivio

Basket

Azzurre-show chiudono col 5° posto

Nell'Europeo U20 femminile di Lanzarote una grandinata da 3 punti (16/19, 55%) e 23 assist delle riserve mette ko le brave portoghesi.

12 luglio 2015, 22:20

Azzurre-show chiudono col 5° posto

Forse si tratta di una magia: col secondo quintetto l'Italia con un doppio parziale di 28-14 nel 2° e 3° quarto e con 16 canestri da 3 punti su 29 e il 55,2 per cento, un dato da squadra maschile d'altissimo livello tecnico e spettacolare chiude in maniera entusiasmante gli europei U20 femminile di Lanzarote (Canarie).

Peccato aver espresso solo nell'ultima gara questo potenziale esplosivo, è stato come se le giocatrici avessero spezzato le catene degli schemi e delle convenzioni, dei cambi preordinati , della storia che il miglior l'attacco è la difesa, della stanchezza, della pesantezza degli allenamenti e dei raduni abbia accettato di divertirsi e di divertire accettando di misurarsi nella sfida al corri e tira proposta dalla fantasiosa formazione portoghese che è stata un po' la novità di questa edizione che ha visto le squadre dell'Est declinanti, come la Russia e la Serbia.

E' stata la partita eccezionale nel momento… sbagliato, anche se un 5° posto ha un suo valore ma non ripaga un anno di sacrifici, e solo per colpa di un paio di battute a vuoto nella seconda fase che hanno fatto girare il calendario in senso opposto a quello voluto, per cui stavolta l'Italia che ormai è fra le prime 3-4 in Europa non ha potuto come l'anno scorso lottare per la medaglia di bronzo. Ma anche se poco consola, cifre alla mano l'Azzurra è stata comunque la rivale più ostinata con la Francia e la Spagna, le due migliori squadre d'Europa che si ritrovano nuovamente di fronte da due anni per contendersi l'oro.

Coach Molino ha capito che non era giornata per le titolari, il basket faticoso praticato dalla sua squadra aveva logorato parte del quintetto e messo in panchina la Zandalesini (0 punti), la Marangoni (0 punti) e la Kcaeric (3 punti) sono cominciati i fuochi d'artifico del secondo quintetto, con tutte e 5 le giocartici in doppia cifra per un totale di 70 punti contro 13 delle titolari.

Hanno segnato 19 punti Marzia Tagliamento, la scatenata brindisina, con 6/9 e 4/7 dall'arco, 17 la Trimboli con 6/7 l'en plein da 3 a Luna Park  (5/5) più 5 rimbalzi e 5 assist; 13 punti per la Peresson con 5/10 e 3/6, 11 per la Botteghi e 10 per la Barberis. Assieme a loro la soli Elisa Penna che a sua volta ha colpito da 3 e nella gara più difficile, col Belgio, ha segnato il canestro della vittoria sulla sirena evitando una sconfitta imbarazzante nell'anno in cui la squadra maggiore non è riuscita a qualificarsi per le Olimpiadi e tornare ai livelli di anni fa.

Nell'incredibile e indimenticabile show con le portoghesi, anche l'enormità di 23 assist, significa che quasi d'incanto la squadra ha giocato una gara perfetta, peccato davvero non giocare per una medaglia.

ITALIA-Portogallo 83-71 (7-17, 28-14; 28-14, 20-26). ITALIA: 3 Kacerik (1/2), Zandalesini (0/2 0/1), Marangoni (0/2 0/1), 8 Penna (3/5 2/3), 2 Ercoli (1/3); 17 Trimboli (6/7, 5/5, 5 r, 5 a), 10 Barberis (4/8 0/1), 19 Tagliamento (6/9, 4/7, tl 3/3), 13 Peresson (5/10, 3/6), 11 Botteghi (2/10, 1/3, 6 tl, 6 r). Ne: Nicolodi, Mosetti.

Statistica - Totale tiro: 28/58 48,3% - 26/63 41,3%; Tir 2 punti: 19/29 41,4% . 19/36 52,8% Tiro 3: 16/29 55,2% - 7/27 25,9%; Rimbalzi 31-37; Assist 24-14; Perse 13-11; Recuperate 5-7; Falli 16-17.

A cura di Enrico Campana

Azzurre-show chiudono col 5° posto