Archivio

Tennis

Il re di Wimbledon è ancora Nole

Djokovic sconfigge Federer in final. E' il terzo titolo sull'erba di Londra, il nono dello Slam.

12 luglio 2015, 21:00

Il re di Wimbledon è ancora Nole

Per il secondo anno consecutivo, terzo in totale, Wimbledon incorona Novak Djokovic. Il serbo si impone su un Roger Federer partito carico, ma che piano piano ha fatto strada all'esplosività del numero 1 al mondo.

Dopo 2 ore e 59 minuti Nole conquista il titolo sull'erba londinese (e pure il montepremi record) con il punteggio di 7-6 (7), 6-7 (12), 6-4, 6-3. E' il suo nono successo dello Slam.

Il primo set mostra un equilibrio totale: prima Federer fa il break poi Djokovic risponde immediatamente con il contro-break. Al tie-break Nole prende in mano il gioco e domina imponendosi 7-1.

La partita è pazzesca e il secondo set, per assurdo, è ancor più equilibrato: alla fine si impone lo svizzero, ancora al tie-break, con un impressionante 12-10. Il serbo non la prende bene e si tira qualche racchettata sulle scarpe.

Partita interrotta per pioggia (solo per una ventina di minuti) durante il terzo set, sul punteggio di 3-2 per Djokovic. Al ritorno in campo Nole appare più lucido e chiude il set sul 6-4. Il quarto set corre via liscio come l'olio, con il numero 1 al mondo che non rischia mai e ottiene un comodo 6-3.

Il re di Wimbledon è ancora Nole