Archivio

ospedale

L'Oncologia di Parma protagonista a «Superquark»

I nuovi farmaci contro i tumori

di Patrizia Celi

09 agosto 2015, 09:46

L'Oncologia di Parma protagonista a «Superquark»

L’Oncologia medica dell’Azienda ospedaliero universitaria è stata protagonista giovedì scorso della rubrica di Medicina di Superquark.

La celebre trasmissione condotta da Piero Angela ha approfondito il tema dei nuovi farmaci biologici per la cura del cancro. Una rivoluzione, ma non per tutti, in quanto i farmaci biologici agiscono con efficacia solo in presenza di determinate caratteristiche delle cellule cancerogene, come ha spiegato l’oncologo Carmine Pinto, direttore del reparto e presidente dell’Aiom (Associazione italiana di Oncologia medica).

Per illustrare il loro funzionamento e il campo di applicazione, Piero Angela ha introdotto l’argomento con parole semplici, sostenute da una similitudine militare: «I tumori oggi vengono colpiti a partire dal loro punto debole - ha detto il conduttore -. Come in una battaglia, uno dei fattori che possono portare alla vittoria è la conoscenza dell’avversario».

Che in oncologia significa conoscenza dei meccanismi cellulari della malattia. Non importa infatti più l’organo nel quale il cancro si sviluppa, ma il tipo di difetto delle molecole contenute nella membrana che avvolge la cellula.

«Sono come degli araldi disposti sulle mura del castello e possono essere i loro messaggi errati a fare “impazzire” la cellula - ha detto il conduttore -. Su queste molecole agiscono i nuovi farmaci».

«I tumori non sono tutti uguali, ma devono essere caratterizzati dal punto di vista biologico per giungere ad una terapia personalizzata, che ha il vantaggio di non essere tossica» ha spiegato Pinto. Una nuova cura che viene oggi somministrata insieme alla chemioterapia. Il servizio ha preso spunto dal racconto di Manfredo, un paziente colpito da tumore al colon che ha sperimentato (con esito positivo) la terapia biologica, vedendola come una grande opportunità. Prima avrebbe avuto a disposizione solo la chemioterapia, che da sola ha successo solo in circa la metà dei pazienti. Durante il soggiorno nella città ducale, è stato girato anche un secondo servizio di approfondimento medico, dedicato al Centro del Sonno del Maggiore, che andrà in onda nella puntata di SuperQuark di fine agosto. Protagonista sarà il neurologo Liborio Parrino, responsabile del Centro del Sonno e presidente dell’Aims, Associazione italiana di medicina del sonno.