Archivio

cantieri

Via Parigi, caos per nuove deviazioni mal segnalate

Chiusura prorogata al 9 settembre

01 settembre 2015, 23:17


Di questi tempi, decisamente, la segnaletica non sembra essere il «piatto forte» per i numerosi cantieri disseminati per la città.
Dopo il caso della deviazione in Ztl nella zona via Dalmazia-stradello San Girolamo, ieri si è creato un nuovo «caso» che ha provocato caos nel traffico nel cantiere per gli scavi del teleriscaldamento che fin dallo scorso 11 agosto ha portato alla chiusura di via Parigi. La chiusura è stata infatti prorogata, senza preavviso, fino al 9 settembre. Ma questo potrebbe essere il male minore, se non fosse che l'avanzamento degli scavi ha costretto a una nuova viabilità provvisoria nella zona, con l'istituzione del doppio senso di marcia in via Montessori, una stretta laterale di via Parigi che normalmente è a senso unico in entrata. Il problema è che, con il doppio senso, istituito a metà giornata, si sono creati forti problemi al traffico. E il motivo è dovuto al totale mancato preavviso della nuova viabilità che ha portato ad avere le auto dei residenti parcheggiate sui due lati di via Montessori. Parcheggio che avviene normalmente e che era in corso in quanto non è stato posizionato nessun cartello preventivo di divieto di sosta, come invece sarebbe stato necessario e opportuno, vista la ristrettezza della sede stradale. E così ieri pomeriggio, con il traffico che è anche aumentato visto il rientro dalle vacanze e con via Parigi che è comunque l'unica alternativa alla tangenziale per il collegamento tra via Mantova e la zona di San Lazzaro, gli automobilisti sono stati costretti a manovre tortuose, con retromarce improvvisate e fermate improvvise. Senza contare che in molti, vista la segnaletica carente, si sono immessi da via Ardigò su via Rosmini, una laterale parallela, dove però l'accesso su via Parigi era chiuso dal cantiere. g.l.z.