Archivio

MOTO

Atleta del mese - Stefano Manici

di Lucia Bandini

08 settembre 2015, 20:44

Atleta del mese  - Stefano Manici

Dopo l’eccezionale tris d’assi calato a luglio, con protagonisti Tobia Bocchi, Kiara Fontanesi e Giulia Ghiretti, il premio Atleta del Mese, organizzato dalla sezione di Parma dell’Unione Nazionale Veterani dello Sport e dal Panathlon Club Parma, in collaborazione con Gazzetta di Parma, Radio e Tv Parma e Banca Intesa Sanpaolo, torna a premiare un solo sportivo e lo fa proprio con uno che il riconoscimento lo ha vinto diverse volte: Stefano Manici. Ad agosto, il numero uno del motociclismo italiano di velocità in salita, infatti, è tornato in sella sulla sua Triump per gareggiare nella classe Naked 650 sul tracciato Poggio-Vallefredda e lo ha fatto a modo suo, ovvero vincendo. Partito dalla pole position, Stefano Manici non ha deluso le aspettative, vincendo entrambe le manche: in gara-1, con il tempo di 1’20’’35, il pilota parmense ha staccato Marcheselli, su Kawasaki, di oltre due secondi; in gara due, ha superato lo stesso Marcheselli, sempre su Kawasaki, e Giovannoni, su Honda, con un tempo migliore, 1’19’’05. Stefano Manici, che nella sua carriera ha conquistato quattordici volte il titolo di campione italiano di motociclismo in salita, dopo la salita Poggio-Vallefredda, ha poi bissato, a fine agosto, a Spoleto, vincendo nuovamente entrambe le gare (e partendo dalla pole position) e confermandosi, così, in attesa dell’ultima prova che è in calendario il 27 settembre, sia leader della classe Naked 650 anche in questa insolita stagione che ha visto molti annullamenti e spostamenti di gare che leader dell’Atleta del Mese di agosto. Dall’alto dei suoi ventuno voti, ricevuti dalla giuria del premio, infatti, Manici, ha «sorpassato» sia la nuotatrice del Nuoto Club 91 Parma Alessia Ferraguti, seconda con dodici voti, che il lanciatore del Parma Baseball Alessandro Petralia, che si è piazzato al terzo posto con sette voti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA