Archivio

tarsogno

Marika: un sorriso spento troppo presto

Scomparsa a 36 anni: dolore e sgomento in tutta la Valtaro. Ha vissuto intensamente, ha raggiunto tanti traguardi, ha lottato fino all'ultimo

di Giorgio Camisa

21 settembre 2015, 14:56

Marika: un sorriso spento troppo presto

Ha suscitato incredulità e sgomento a Tarsogno e in tutta la Valtaro la notizia della scomparsa di Marika Camisa, mancata nella notte di sabato a soli 36 anni dopo aver lottato per alcuni mesi contro una brutta malattia.

Marika e la sua famiglia sono molto conosciuti, il babbo Marco aveva gestito fino a qualche anno fa l’Albergo Centrale e l’unico distributore di carburante di Tarsogno. La mamma Fabrizia, docente di scuola elementare e riconosciuta artista distintasi per le sue qualità sia per la decorazioni delle ceramiche e delle pitture, la sorella Luana medico fisioterapista dell’Ospedale Santa Maria di Borgotaro.

Marika era una ragazza solare, aveva raggiunto nella sua vita molti traguardi: diploma al liceo scientifico Zappa Fermi di Borgo Val di Taro, laurea in Psicologia all’Università di Parma e subito un lavoro che la gratificava. 

Oggi un ricordo sulla Gazzetta di Parma