Archivio

SCUOLA

Ex allievi Romagnosi: su rinnova il direttivo

Tantissimi progetti: concorsi, film eventi contro il bullismo

di Luca Molinari

24 settembre 2015, 22:52

Concorsi, proiezioni, incontri, progetti contro il bullismo, appuntamenti per grandi e piccini. Sono molte, interessanti e incentrati su vari aspetti, le iniziative promosse dall’associazione Allievi del Romagnosi per questo nuovo anno scolastico.

L’associazione – nata nel 2002 e guidata dall’ex preside Gabriella Manelli – si è fortemente rinnovata, spalancando le porte ai giovani. «Il nuovo direttivo – ha spiegato la presidente – è all’insegna del rinnovamento. Ci sono ben sette membri che entrano per la prima volta, tra cui diversi giovani che offrono idee, competenze e nuovi percorsi nell’ambito della missione della nostra associazione».

Si tratta di Elena Colla (vicepresidente), Roberto Salvini (tesoriere), Raffaella Bompani, Stefano Gandolfi, Giovanni Mori, Virginia Mori e Francesco Violi. Ricchissimo e innovativo il programma delle iniziative promosse dall’associazione.

I primi appuntamenti in programma alcuni sono rivolti agli studenti delle superiori.

Tra questi «Cinema e Grande guerra», l’iniziativa inserita all’interno della Festa della Storia che prevede la proiezione commentata dei film «Uomini Contro» e «La Grande guerra» nelle giornate del 2 e 9 ottobre e un concorso di produzione video.

E’ stato inoltre proposto un percorso per la prevenzione al bullismo, da svolgersi in occasione del 25 novembre, Giornata contro la violenza sulle donne. «Si tratta di una patologia sociale che non si può più ignorare – ha spiegato Raffaella Bompani – il progetto si propone, attraverso la scuola e la famiglia di insegnare comportamenti adeguati agli studenti».

Per la cittadinanza invece è stato organizzato in collaborazione con l’Università popolare il ciclo di conferenze «I doni dei classici. Incontri al Romagnosi per scoprirli», in cui docenti del liceo terranno lezioni su vari temi attinenti il mondo classico, a partire dall’ 11 novembre.

«Sono in programma 16 incontri – ha precisato Elena Colla – pensate per promuovere la conoscenza del mondo classico nelle giovani generazioni». Non solo. I bambini delle scuole materne e elementari potranno infatti andare «A merenda con Omero»: questo il titolo degli incontri in cui l’Iliade e l’Odissea verranno lette e presentate ai più piccoli in forma animata e riadattata per loro.

Sull’importanza e l’attualità della cultura classica sarà invece organizzato un incontro sulle positive influenze di quest’ultima può avere sulla cultura e l’ambiente scientifico.

«L’intento è quello di sfatare il mito che per frequentare università scientifiche – ha rimarcato Giovanni Mori – sia indispensabile avere una preparazione puramente scientifica». Gian Marco Alessandri (segretario) e Virginia Mori si sono quindi soffermati sul valore dell’associazione per le giovani generazioni.

«Si tratta di un luogo di dialogo e aggregazione aperto ai giovani – hanno spiegato – Invitiamo tutti a partecipare alle nostre iniziative per conoscere l’associazione».