Archivio

La storia

Calestano premia il grande cuore di Mario

Per 15 anni ha guidato il taxi sociale e continuerà l'attività di «nonno vigile»

di Antonio Rinaldi

01 ottobre 2015, 21:16

Calestano premia il grande cuore di Mario

Da quindici anni al servizio degli altri, alla guida del taxi sociale del paese, per portare i più bisognosi, in uffici o ambulatori da monte a valle, in tutta la provincia.
È Mario Colombo, volontario Auser di Calestano che, compiuti gli 88 anni di età, è stato premiato dall’Amministrazione comunale e dalla stessa associazione di volontariato.
La storia di Colombo è una storia particolare, non si tratta infatti di un calestanese «del sasso», ma di un lombardo giunto a Parma poco più 20 anni fa, per motivi di lavoro.
Al servizio di un’importante impresa nel campo della grande distribuzione, Colombo venne mandato a Parma per l’apertura di uno dei primi supermercati della città.
«Ho girato molto per lavoro - dice - ho trascorso anni un po’ in tutto il centro nord, da Firenze al Veneto, come capo di reparto macelleria; in ultimo son stato mandato appunto a Parma per organizzare il reparto macelleria del nuovo supermercato. Ovviamente appena giunto non conoscevo niente e nessuno e un collega mi consigliò di alloggiare temporaneamente in un albergo a Calestano. E così rimasi in una stanza d’albergo per 6 mesi durante i quali feci conoscenza con la realtà calestanese iniziando a inserirmi anche nel mondo del volontariato. E quando l’allora sindaco mi segnalò la possibilità di sistemarmi in modo più stabile rispetto all’alloggio alberghiero, non esitai e mi trasferii definitivamente a Calestano. Continuai poi a lavorare a Parma fino a 15 anni fa quando, con la pensione, iniziai a dedicarmi a tempo pieno alle attività di volontariato per il paese: il Circolo ricreativo, l’Assistenza pubblica prima, e poi soprattutto il taxi sociale; non ho altri grandi hobbies, il mio tempo libero lo ho dedicato a questo».
E la comunità di Calestano ha deciso di premiare e ringraziare Mario con la cerimonia che si è svolta giovedì 24 settembre nella sala consigliare dove a Colombo sono state consegnate una targa e una pergamena in segno di riconoscenza per l’attività svolta nei 15 anni di servizio. Oltre al vicesindaco Giuseppe Dellapina era presente per l’Auser la coordinatrice di zona Mariuccia Silva, e il presidente provinciale Arnaldo Ziveri che ha commentato: «Mario rappresenta un importante esempio di sensibilità e solidarietà verso la propria comunità e ci auguriamo che continui ad esser di esempio per le future generazioni».
Colombo, continuerà ora l’attività di volontario con la paletta da «nonno vigile», effettuando servizio davanti alle scuole; alla guida del taxi verrà sostituito da Loredana Bruschi, anche lei intervenuta con parole affettuose e di ringraziamento nei riguardi di Mario.