Archivio

Il caso

"Scialpi in ospedale, io per lo Stato uno sconosciuto"

14 ottobre 2015, 20:56

La cosa importante è che l'intervento al cuore sia andato bene. Giovanni Scialpi qualche giorno fa è stato operato, postando subito una foto sui social e rassicurando i fan. Da lì, poi, il tam tam del web ha preso un piega differente.  Roberto Blasi, marito di Giovanni Scialpi (leggi l'articolo) infatti ha poi postato: "Giovanni in ospedale e io che sono suo marito sono per la sanità e per lo Stato un perfetto sconosciuto! Ecco la situazione italiana e l'importanza di far passare la legge sulle unioni civili. Perchè di civiltà si tratta! Schifato odall'ostruzionismo di Montecitorio. Vorrei si trovassero loro in questa situazione", lamentando il fatto di non poterlo assistere "come ogni marito può fare",  per lui, infatti, non sono assicurati i diritti che la legge sulle unioni civili dovrebbe garantire. Lo stesso Blasi si appella attraverso un hashtag anche a Monica Cirinnà, la parlamentare che dà il suo nome al disegno di legge che è stato incardinato oggi in Senato (Il ddl oggi è stato soltanto incardinato, come deciso dalla capigruppo di Palazzo Madama. In pratica è prevista la relazione sui lavori, mentre per le votazioni sarà necessario attendere la fine della sessione di bilancio sulla legge di stabilità, che si apre domani): "@MonicaCirinna In ospedale per #scialpi mio marito ...Perfetto sconosciuto ! l'importanza dei ddl #unionicivili". Sui profili social di Scialpi e Roberto Blasi si è aperto un dibattito a suon di commenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA