Archivio

TENNIS

Castellazzo protagonista. E' argento Under 16

di Alberto Dallatana

18 ottobre 2015, 00:25

Castellazzo protagonista. E' argento Under 16

Continuano a brillare le «stelline» del Tennis Club Castellazzo: dopo essersi laureate campionesse italiane l’anno scorso tra le Under 14, Isabella Tcherkes Zade e Carlotta Nonnis Marzano ora hanno messo al collo l’argento tra le Under 16, pur essendo al primo anno nella categoria (sono entrambe classe 2000), in compagnia di Elsa Terranova. Le tre atlete del Castellazzo, a La Spezia, hanno messo in campo talento e determinazione, dando prova di grande maturità e arrendendosi in finale soltanto al Tennis Club Prato (perdendo 2-0), dopo aver eliminato ai quarti di finale le ragazze del Ferratella Sporting Club di Roma e quelle del Tennis Club Palermo in semifinale.

Ma eccellente era stata anche la marcia verso la fase finale di La Spezia, in particolare con la vittoria, a fine agosto, della fase di macro area del centro-nord che era andata in scena proprio sui campi del Castellazzo e nella quale le ragazze di casa avevano ottenuto il primo posto nel loro girone, qualificandole brillantemente per l’ultimo atto. A La Spezia, guidate dal maestro Alessandro Tombolini, hanno abbinato al talento la giusta dose di concentrazione, raggiungendo un secondo posto che soddisfa pienamente le ambizioni della squadra parmense. «Già arrivare tra le prime quattro sarebbe stato un risultato eccellente – spiega Tombolini -, perché Isabella e Carlotta sono al primo anno nella categoria, e un anno di differenza a questa età si fa sentire. Invece sono state veramente bravissime, superando le previsioni. Ora avremo un’altra stagione nella categoria per crescere e provare a far diventare questo argento un oro». Per giunta, l’orgoglio del Castellazzo è quello di «aver cresciuto in casa le nostre atlete, che giocano con noi da sempre, mentre il Tennis Club Prato, ad esempio, le ha «acquistate» da fuori, come fanno in tanti».

Il circolo alle porte di Parma si conferma dunque una fucina di talenti, grazie al lavoro di Tombolini e degli altri maestri, «ma vanno anche ringraziati – sottolinea – il preparatore atletico Marco d’Acquisto e tutto lo staff tecnico, senza dimenticare il presidente Ezio Pellegrini, il direttore Federico Giovanelli, i membri del Consiglio e a tutti i soci, che seguono e sostengono l’attività agonistica, dando il loro contributo all’ottenimento di questi risultati». Queste belle soddisfazioni proiettano già le ragazze verso la prossima stagione: «Ci concentreremo, soprattutto con la Tcherkes Zade, all’attività internazionale, siccome ha tutte le carte in regola per fare bene».