Archivio

cinema

Il regista parmigiano al «dreamers day»

Valla spiega «Rollercoaster Love»

di Pietro Razzini

17 ottobre 2015, 21:07

Il regista parmigiano al «dreamers day»

Un sogno tutto parmigiano. Un sogno cinematografico diventato realtà: il regista Emanuele Valla e lo sceneggiatore Dario D’Ambrosio sono tornati con un nuovo, appassionante lungometraggio. «Rollercoaster love» è il titolo del film indipendente e autoprodotto, firmato WolfStudios. L’appuntamento è fissato per domani al Teatro Dal Verme di Milano, quando Emanuele Valla sarà relatore all’interno di un grande evento denominato “DreamersDay”. In quell’occasione Emanuele e Dario racconteranno la loro esperienza nella realizzazione di quest’ ultima fatica cinematografica: “La cosa meravigliosa di Rollercoaster Love è che volevamo fare un film piccolo e, invece, grazie alla passione, alla tenacia e all’apporto di tutti, ci è positivamente sfuggito di mano, diventando quel qualcosa che avremmo voluto ma non potevamo immaginare nel lontano 2003, quando ho scritto lo striminzito copione per il cortometraggio mai realizzato”. Nel cast diversi nomi conosciuti a livello nazionale (Tania Tuccinardi, Francesco Antimiani e il protagonista Luca Nucera, milanese di nascita ma parmigiano d’adozione) e artisti del nostro territorio (come Mattia Tagliavini ed Elena Curtisulla). Per dare un ulteriore tocco “made in U.S.A.”, non poteva mancare la collaborazione con le giovanili atlete dei Parma Panthers Football e delle Starlight Cheerleaders. Le storie che si inseriscono magicamente nei testi di un film, regalando spesso conoscenze speciali e, talvolta, impreviste: “Ho affidato i titoli di testa, per esempio, alla CHD Animation, un gruppo di ragazzi di Vicenza che ho incontrato alla premiazione di “NobodyKnows” (un cortometraggio contro il razzismo-bullismo), in occasione di un festival nel nord Italia. C’è stato un feeling immediato e abbiamo deciso di collaborare”. Da non dimenticare anche la colonna sonora, realizzata dal giovane gruppo parmigiano, gli Earthist, e dal cantautore americano Joshua W. Scott. Insomma un mix travolgente per una pellicola che si preannuncia curiosa e accattivante: “Il film è una produzione indipendente. Il crowdfunding è per noi fondamentale perchè ci permette di coprire le spese sostenute per il lavoro e per registrare in studio brani inediti. Le quote si possono sottoscrivere alla pagina Produzioni dal Basso, raggiungibile anche dalla pagina Facebook di Rollercoaster Love e dal sito del film www.rollercoasterlove.com”. Le quote partono da 10 euro. Quella da 500 euro darà diritto ad assistere alla proiezione privata del film a dicembre, diventando anche produttore associato del lungometraggio. In poco più di un mese il film ha già raccolto oltre il 60% di prenotazione quote. Il sogno parmigiano continua: perché non farne parte?