Archivio

Sport USA

Odom migliora ma i medici tacciono

Secondo alcune fonti, il campione sarebbe uscito dal coma e non avrebbe subito danni cerebrali.

17 ottobre 2015, 16:00

Odom migliora ma i medici tacciono
Si racconta che al suo risveglio, sorpreso di vedere l'ex moglie Khloe Kardashian accanto al suo letto, le abbia sussurrato un effettuoso "Hei baby", per riaddormentarsi subito dopo. Per le riviste del gossip, Lamar Odom sarebbe uscito dal coma con questa bella scenetta dopo 3 giorni dal ricovero nel reparto di rianimazione del Sunrise, l'ospedale di Las Vegas, ma non c'è una conferma  ufficiale da parte dei medici e un aggiornamento dal primo bollettino che parlava di "condizioni critiche" subito emesso dopo il ricovero per aver ingerito pastiglie di viagra, cognac e preso cocaina.

Questa la denuncia fatta alla polizia martedì pomeriggio dal "Love Ranch", a 90 chilometri dalla capitale del gioco d'azzardo dove  il giocatore due volte vincitore del titolo NBA coi Lakers era arrivato per passare una vacanza di quattro giorni. Una vacanza sulla quale s'addensano troppe voci e  misteri sui quale sta indagando la sceriffa Sharn Weharly e che potrebbe sfociare in un vero giallo per la notorietà dei personaggi e le due versioni contrapposte che vengono alimentate da chi potrebbe avere un danno non solo d'immagine ma anche economico irreparabile da questa triste storia. Si tratta di quelle del proprietario del Love Ranch-Cathouse, Dennis Hof, del  suo portavoce e le due donne  che il 35enne campione ha pagate per la loro compagnia le quali hanno riferito di aver detto loro di avere con se una piccola dose di cocaina. Inoltre il portavoce di Hof ha affermato che Odom sarebbe stato visto sconvolto dopo una telefonata alla Kardashian fatta al termine della visione in Tv dell'ultima puntata del reality show nel quale i due sono  protagonisti di scene intime.

Rovescia invece completamente  lo scenario la versione dell'intero clan  Kardashian, le amazzoni che furoreggiano quotidianamente nelle cronache del jet-set, riunitesi al completo per l'occasione, compresa persino Kim in stato interessante e la terribile matriarca Kris Jenner che ha messo in campo anche le figlie del suo secondo matrimonio con l'ex campione olimpico di decathlon di Montreal Bruce Jenner. Le Kardashian con i loro consulenti contestano le dichiarazioni di Hof appellandosi al diritto della privacy per voler controllare la comunicazione ufficiale e  il conto salato  di 75 mila dollari  per soli tre giorni di permanenza e il fatto che negli effetti personali consegnati alla guardia del corpo di Odom, il portafogli fosse vuoto nonostante fosse solito viaggiare con molto contante. E c'è poi la frase di Joe Odom, il vecchio padre, ex tossicodipendente, tutto pelle e ossa il quale uscito dalla stanza dell'Unità di Rianimazione, avrebbe detto: "Figlio mio ti hanno drogato".

Il giocatore è sempre intubato e sedato sotto l'effetto di una ventilazione ufficiale, la voce di risveglio non è confermata da versioni ufficiali, se fosse vero il saluto "Hei Baby" cadrebbero le voci di possibili danni cerebrali. Secondo un'altra fonte anonima, però il giocatore si sarebbe risvegliato venerdì mattina e per qualche minuto avrebbe respirato autonomamente, senza comunicare ma capace di percepire voci e rumori nella stanza dove è ricoverato da 3 giorni. Anche Espn ha riferito questo particolare escludendo anche danni cerebrali.

Intanto voci scandalistiche  hanno raccontato che la Kardashian inconsolabile per l'accaduto ("sono distrutta, Lamar è  una bella persona") aveva però completamente interrotto dalle pratiche per il divorzio  la comunicazione dopo quattro anni di matrimonio, divorzio  da lei chiesto per "inconciliabilità di carattere".  Si parlò di infedeltà. La Kardashian ha dichiarato in questi giorni di aver fatto tutto il possibile per salvare il matrimonio senza però a una prova tangibile da parte di Odom:"Sarebbe bastata per aggiustare tutto in due minuti".

Il campione ha avuto due figli da Liza Morales, la primogenita Destiny di 17 anni e Larry Jr di 13  da un precedente matrimonio e  perso un altro figlio di pochi mesi trovato morto nel suo lettino. Anche la sua prima famiglia gli è rimasta vicino. Il  matrimonio fra Khloe e Lamar è stato vorticoso, ha pregiudicato al giocatore la prosecuzione di una brillante carriera e di colpo si è trovato a passare dal vortice sportivo del basket dei Lakers a quello delle regole dello spettacolo. E i suoi guadagni da ultimo sono arrivati dalla spettacolarizzazione strumentale del contrastato rapporto che ha dato lo spunto a reality show di successo come "Al passo con i Kardashian" e gli specials "Khloe #38; Lamar". Un giorno, parlando del suo matrimonio, il mite Lamar avrebbe buttato là questa battuta scherzosa: "Non c'è cosa peggiore del matrimonio".

Se i sentimenti della coppia non sono in discussione, e comunque è un fatto he riguarda loro,  l'energico intervento con le se ramificazioni del clan Kardashian fa leva anche su un aspetto pratico da non trascurare: anche se la coppia ha firmato i documenti per il divorzio a luglio, il giudice non ha ancora deciso  la convalida. Questo significa  quindi che sono legalmente sposati, quindi la squallida vicenda  potrebbe costituire una turbativa in grado di riaprire lo scenario della pratica di divorzio. Odom  non ha mai nascosto di non voler divorziare, di essere ancora innamorato, è stato forzato a uscire di scena, e a quale condizioni? I due hanno infatti continuato ad avere interessi e affari  in comune, come la riscossione dei diritti delle produzioni televisive per loro recite pubbliche. Che non avrebbero avuto lo stesso successo senza un attore popolare come Odom che ha vestito anche più volte la maglia del Dream Team e conquistato un bronzo olimpico e un oro mondiale.

Il filone sportivo ricorre anche nella storia delle Kardashian le cui fortune ruotano all'affascinante e matura (59 anni) dark lady Krysten "Kris" Jenner, personaggio televisivo e produttrice dei reality del cognato campione di basket.  Ottenuto il divorzio dal primo marito, un famoso avvocato di origine armena poi morto di cancro, col quale ha avuto tre ragazze, Kourtney, Kimberly (Kim), Khloe e l'unico figlio maschio, Robert, Kris si è rispostata  nel '91 col campione olimpico di decathlon  Bruce Jenner, il vincitore a  Montreal '76 e nel  '96 e '97, passati i 40 anni, ha avuto altre due figlie. In totale 5 figlie, i cui nomi cominciano con la sua stessa iniziale, e un maschio che pur al di furori del vortice mediatico nel suo profilo su Instagram ha pubblicato una foto col famoso cognato. Mentre Kendall, una delle due figlie, e sorellastra della Kardashian su twitter ha scritto: "Please, don't go", 

Per piacere, non lasciarci. Ma non è finita questa sorta di teleromanzo del segno dei tempi della quale Kris è stata la regista traendo la sua popolarità. A proposito di Bruce Jenner, classe 1949,  il bellone di Montreal sposatosi con Kris Hougton-Kardashian avendo già alle spalle due divorzi, è tornato recentemente alle cronache della ribalta per un teatrale cambio di sesso a 65 anni. Dopo tre matrimoni e 6 figli è diventato donna e  con l'esclusiva per Vanity del suo corpo al femminile.

-------------------------------------------

A cura di Enrico Campana

Odom migliora ma i medici tacciono