Archivio

Sport USA

Denver, Gallinari non basta

Per i Nuggets buona prova del rookie Emmanuel Mudiay con 22 punti.

19 ottobre 2015, 10:20

Denver, Gallinari non basta
In apertura di nottata va in scena uno scontro tra le grandi decadute dell'Atlantic division, i Sixers e i Nets, che però danno vita a una partita molto tirata con qualche lampo di spettacolarità. Nonostante le tantissime assenze da una parte e dall'altra, c'è spazio per esprimere il valore di una coppia di lunghi dal grande potenziale come Okafor (14+5) e Noel (15+11), contrapposta a una di maggior esperienza e valore attuale come Lopez (24 punti) e Young (ex a quota 15+10). E' proprio Lopez nel finale, dopo un quarto periodo tirato, a siglare i liberi della staffa, prima che Wibelkin segni la tripla che riduce lo scarto ma non cambia la sostanza.
Tanta indecisione anche al Moda Center di Portland dove gli Utah Jazz grazie ai punti di Trey Burke (24) e Joe Ingles (16 con cinque triple), scappa via subito e raggiunge anche i 21 punti di vantaggio nel terzo quarto. La rimonta dei Blazers sembra tardiva, ma con costanza rosicchia punti e nel finale arriva a contatto e addirittura pareggia con due liberi a 2.8 secondi dal termine di Lillard. Le sue sei triple per 31 punti non solo forzano l'overtime, ma assieme ai 26 di cui 18 tra quarto periodo e overtime di McCollum, ribaltano le sorti e regalano la vittoria ai Blazers.
 
A Oklahoma City i Thunder tornano alla vittoria con una convincente prova a tutto tondo da 111 punti, con Durant a quota 23, ben supportato dai 18+11 di Kanter, i 18 con 7-8 di Ibaka e i 17 di Waiters in uscita dalla panchina.
Per i Nuggets buona prova del rookie Emmanuel Mudiay con 22 punti, assieme a Danilo Gallinari che ne mette 16 con nove tiri in 23 minuti.
Anche a San Antonio i nuovi Spurs giocano punto a punto sino in fondo con i Pistons che recueprano nel quarto periodo dopo esser stati sotto di 24, andando vicino all'impresa contro le seconde linee Spurs.
I tifosi texani apprezzano Lamarcus Aldrige e David West con la nuova casacca, ma sono i “vecchi” Leonard con 21 punti e Ginobili con 15 uscendo dalla panchina. Dall'altra parte ci sono da notare i 20 di Reggie Jackson.
 
Risultati
Sixers@Nets 91-92
Pistons@Spurs 92-96
Timberwolves@Grizzlies 68-90
Cavaliers@Raptors 81-87
Heat@Raptors 101-92
Nuggets@Thunder 98-111
Jazz@Blazers 111-116 OT
 
In collaborazione con basketissimo.com

Denver, Gallinari non basta