Archivio

Torino

Tav: assolto Erri De Luca

Per il giudice, il fatto non sussiste

19 ottobre 2015, 15:28

Tav: assolto Erri De Luca

Lo scrittore Erri De Luca è stato assolto a Torino, «perché il fatto non sussiste», dall’accusa di istigazione a delinquere (dopo alcune interviste in cui sosteneva che la Tav va sabotata). La sentenza è stata accolta dagli applausi dei numerosi No Tav presenti in tribunale a Torino. 
«E' stata impedita una ingiustizia, quest’aula è un avamposto sul presente prossimo». Sono le prime parole pronunciate da Erri De Luca.  «Ora mi sento tornato un cittadino qualunque. Ma La Valle di Susa resta una questione che mi riguarda - continua lo scrittore -. Di questo processo mi rimane la grande solidarietà delle persone che mi hanno sostenuto, in Italia e in Francia». «La sentenza - prosegue - ribadisce il valore dell’articolo 21 della Costituzione. Ho letto sui giornali della telefonata di Hollande a Renzi, ma non credo che abbia influito sulla sentenza». 

TWEET DEL MINISTRO DELLA GIUSTIZIA FRANCESE. "Erri de Luca, quanto tutto sarà scomparso dietro all’ultimo sole, resterà la piccola voce dell’uomo, parlando ancora Tennessee Williams": è quanto ha scritto il ministro francese della Giustizia, Christiane Taubira, in un messaggio di sostegno pubblicato ieri su Twitter, alla vigilia della sentenza.