Archivio

PADOVA

La 32ª edizione di Auto e Moto d'Epoca

23 ottobre 2015, 18:05

La 32ª edizione di Auto e Moto d'Epoca

E' in corso (fino a domenica) a Padova la 32ª edizione del Salone Auto e Moto d'Epoca, dedicato al vasto mondo della passione per due e le quattro ruote da collezione ma che, per il successo ottenuto negli scorsi anni, attira sempre più numerose anche le Case automobilistiche che proprio in occasione di un evento che celebra la «passione» per i motori, portano a PadovaFiere anche numerose novità di prodotto.

I NUMERI Attualità e passato trovano in questo Salone un punto d'equilibrio visto che la nuova formula dell'evento ruota attorno all'heritage come patrimonio della contemporaneità. Alcuni numeri danno l'idea di cosa troveranno i visitatori dal 22 al 25 ottobre al Salone Auto e Moto d'Epoca: 18 Case automobilistiche, 4mila veicoli esposti, 1600 espositori tra cui 300 commercianti specializzati nel settore delle auto e delle moto da collezione e 650 ricambisti e artigiani con le loro proposte di pezzi introvabili, accessori e «automobilia». Ma ci saranno anche grandi designer (come Giugiaro e Pininfarina) che, assieme a celebri piloti di oggi e di ieri, e addetti ai lavori che racconteranno la passione per i motori.

NON SOLO AUTO A Padova si parlerà anche del progetto di candidatura a «Patrimonio dell'Unesco» del settore delle auto d'epoca, ma verrà anche lanciata l'inedita webserie «Bulli&Bulloni» con Enrico Brignano dedicata alle vetture storiche e trasmessa in esclusiva sulla piattaforma TV di Quattroruote a partire dal 26 ottobre.

CURIOSANDO Vediamo cosa si può trovare tra gli stand. Ad esempio Citroën è presente con tre modelli che meglio hanno saputo e sanno interpretare il suo concetto di «auto senza pensieri». Sono Mèhari, 2CV Soleil, C4 Cactus.

Restiamo in famiglia: nello spazio DS sono esposti due capisaldi della storia dell'automobile: DS19 Décapotable del 1961 e DS23 Pallas del 1974. Al loro fianco, l'attuale ammiraglia della gamma, la Nuova DS 5 nella versione “1955”, creata in edizione limitata, per celebrare i 60 anni di DS.

Per la prima volta è presente Jaguar Land Rover che celebra gli 80 anni di Jaguar e i 45 anni di Range Rover rendendo omaggio all'iconico Defender la cui produzione terminerà nel prossimo mese di dicembre. Sarà possibile vedere il nuovo Range Rover Model Year 2016. In casa Jaguar riflettori sulla F-TYPE Project 7 presentata al Goodwood Festival of Speed del 2013: 575 cavalli e una coppia da 680 Nm, motore 5.0 V8 con compressore volumetrico.Appena 250 esemplari prodotti in tutto il mondo.

Tra presente e passato anche Volvo, che intende promuovere la cultura dell'auto. Sullo stand saranno esposte la PV544 della Scuderia Volvo reduce dalla Targa Florio Classica e il nuovo Suv XC90 che ha già fatto registrare un enorme successo fin dal pre-lancio.

Porsche Italia condividerà a Padova i festeggiamenti per i suoi primi 30 anni insieme con i Registri storici del Marchio. Lo stand ospiterà la 911 Targa 4 S «30 anni Porsche Italia» (solo 30 modelli) e le tre Porsche storiche vincitrici del concorso di restauro riservato ai Centri Classic.

La partecipazione di Alfa Romeo alla kermesse padovana si focalizza sulla nuova Giulia Quadrifoglio. Al suo fianco alcune preziose progenitrici provenienti dalla collezione del Museo Storico Alfa Romeo di Arese, da poco riaperto al pubblico.

A Padova il pubblico può ammirare due esemplari storici - Abarth 750 Record Bertone e Abarth Monoposto Record - e la nuovissima Abarth 695 biposto, sintesi ideale tra le vetture stradali e quelle da corsa. È un esempio concreto della filosofia dello Scorpione: trasferire l'esperienza del mondo racing sul mercato delle vetture stradali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA