Archivio

Sport Invernali

Brignone gigante, l'Italia in festa

Dopo quasi otto anni di digiuno, un'azzurra torna sul gradino più alto del podio.

24 ottobre 2015, 18:00

Brignone gigante, l'Italia in festa
Dopo quasi otto anni di digiuno, l'Italia torna sul gradino più alto del podio nel gigante femminile di Coppa del mondo Con Federica Brignone. Era il gennaio del 2008 quando Denise Karbon mise a segno a Ofterschwang una cinquina storica che le consentì di vincere la coppa di specialità, stavolta è stata la venticinquenne valdostana del Centro Sportivo Carabinieri a dominare la scena con due manches impeccabili su una pista ghiacciatissima che richiedeva coraggio, tecnica e controllo delle proprie emozioni.
 
Federica è stata brava in tutto, cancellando in un solo colpo il terribile ricordo di quattro anni fa, quando si era trovata nella stessa posizione a metà gara. Nel 2011 il suo sogno finì con una caduta nella seconda manche, stavolta le cose sono andate decisamente meglio e il suo segnale di maturità sta proprio in una seconda parte di gara condotta con enorme intelligenza, forte del notevole vantaggio costruito sin dal mattino. Alla fine il suo scarto nei confronti di una certa Mikaela Shiffrin è stato di 85 centesimi, mentre Tina Weirather si è piazzata terza addirittura a 1"25, con Laura Gut quarta e Tessa Worley quinta. Tutta gente che combatterà per la classifica generale, ma oggi la più forte è stata la figlia di Maria Rosa Quario, specialista dello slalom e vincitrice fra il 1979 e il 1983 di quattro gare di coppa fra i pali stretti.  
 
Per Brignone si tratta del primo successo in carriera dopo sette piazzamenti a podio, che fa seguito alla medaglia d'argento nei Mondiali di Garmisch del 2011, poi a fine dicembre del 2012 arrivò un'operazione alla caviglia destra per l'asportazione voluminosa di una cisti tendinea posta sul tibiale posteriore che ne rallentò le prestazioni. L'ottimo bilancio della squadra italiana è completato dal nono posto di Irene Curtoni, dall'undicesimo di Nadia Fanchini, dal dodicesimo di Manuela Moelgg, dal quattordicesimo di Elena Curtoni e dal sedicesimo della rientrante Sofia Goggia e premia nel migliore dei modi la prima volta di Gianluca Rulfi alla guida della squadra delle prove tecniche dopo tredici anni passati con la velocità maschile. Fuori nella prima manche Karoline Pichler e Marta Bassino, non è partita causa influenza Farcnesca Marsaglia. Domenica 25 ottobre tocca invece al gigante maschile: prima manche alle ore 9.30, seconda alle ore 12.45.   
 
Oridne d'arrivo GS femminile Soelden (Aut):
1 BRIGNONE Federica     ITA     1:10.11     1     +0.68     9     2:24.27     
2 SHIFFRIN Mikaela     USA     +0.95     2     +0.58     6     2:25.12     +0.85
3 WEIRATHER Tina     LIE     +1.42     3     +0.51     4     2:25.52     +1.25
4 GUT Lara     SUI     +1.51     4     +0.56     5     2:25.66     +1.39
5 WORLEY Tessa     FRA     +2.08     7     +0.32     2     2:25.99     +1.72
6 REBENSBURG Viktoria     GER     +2.96     12     1:13.48     1     2:26.55     +2.28
7 HECTOR Sara     SWE     +1.53     5     +1.56     22     2:26.68     +2.41
8 BREM Eva-Maria     AUT     +2.30     9     +1.26     15     2:27.15     +2.88
9 CURTONI Irene     ITA     +1.92     6     +1.66     24     2:27.17     +2.90
10 HANSDOTTER Frida     SWE     +3.36     20     +0.34     3     2:27.29     +3.02
11 FANCHINI Nadia     ITA     +2.75     11     +1.03     13     2:27.37     +3.10
12 MOELGG Manuela     ITA     +3.26     17     +0.65     7     2:27.50     +3.23
13 BARIOZ Taina     FRA     +3.11     14     +0.85     12     2:27.55     +3.28
14 CURTONI Elena     ITA     +3.18     15     +1.17     14     2:27.94     +3.67
15 PREFONTAINE Marie-Pier     CAN     +2.63     10     +1.78     25     2:28.00     +3.73
16 GOGGIA Sofia     ITA     +3.07     13     +1.40     20     2:28.06     +3.79
17 BARTHET Anne-Sophie     FRA     +3.78     23     +0.79     11     2:28.16     +3.89
18 LOESETH Nina     NOR     +3.97     25     +0.67     8     2:28.23     +3.96
19 KIRCHGASSER Michaela     AUT     +3.21     16     +1.56     22     2:28.36     +4.09
20 SUTER Jasmina     SUI     +3.57     22     +1.42     21     2:28.58     +4.31
21 KLING Kajsa     SWE     +4.32     30     +0.76     10     2:28.67     +4.40
22 PIETILAE-HOLMNER Maria     SWE     +3.32     19     +1.94     27     2:28.85     +4.58
23 SIEBENHOFER Ramona     AUT     +3.49     21     +1.81     26     2:28.89     +4.62
24 HASEGAWA Emi     JPN     +4.09     26     +1.26     15     2:28.94     +4.67
25 GAGNON Marie-Michele     CAN     +4.23     27     +1.27     17     2:29.09     +4.82
26 HOLDENER Wendy     SUI     +4.26     28     +1.38     19     2:29.23     +4.96
27 LAVTAR Katarina     SLO     +4.30     29     +1.35     18     2:29.24     +4.97
 
AGNELLI Nicole     ITA ritirata nella seconda manche
BASSINO Marta 1996 ITA ritirata nella prima manche
PICHLER Karoline 1994 ITA ritirata nella prima manche
MARSAGLIA Francesca 1990 ITA non partita nella prima manche

Brignone gigante, l'Italia in festa