Archivio

Basket

Capo d'Orlando stoppa Reggio Emilia

La Betaland gioca la partita perfetta e domina una Grissin Bon ancora orfana di Kaukenas e affaticata dal turno di coppa a Berlino.

25 ottobre 2015, 15:40

Capo d'Orlando stoppa Reggio Emilia
Reggio Emilia perde l'imbattibilità in campionato soccombendo sotto i colpi di Jasaitis e della Betaland Capo d'Orlando che gioca un secondo tempo ai limiti della perfezione e porta a casa la vittoria per 68-62.
Questo risultato potrà dare molto morale alla truppa di Griccioli in vista del futuro.
 
La capolista si presenta al PalaFantozzi da imbattuta in campionato, ma ferita dalla sconfitta di Berlino in Eurocup e ancora priva di Kaukenas. Le condizioni di Veeremenko sono ancora sospette, ma la squadra di Menetti non può avere paura.
Nel primo quarto i padroni di casa giocano a viso aperto riuscendo a limitare l'attacco reggiano che, senza Kaukenas, ha un'arma importante in meno. Nonostante un primo strappo la Betaland non riesce a staccare gli avversari e chiude avanti solo di due lunghezze il primo quarto. Nella seconda frazione dopo un momento di equilibrio, arriva il rush di Amedeo DellaValle che segna un libero, una tripla e un appoggio da recupero, scavando il primo solco vero della partita.
Reggio riesce con un paio di buone sequenze difensive a mantenere il vantaggio, ma dopo la sfuriata di Amedeo non trova più soluzioni e una tripla di Basile rimette in partita sia la Betaland che il pubblico. La GrissinBon perde fluidità offensiva e qualche palla persa di troppo influisce sul finale che con un appoggio di Jasaitis a fil di sirena, riporta avanti i padroni di casa sul 33-32.
 
Il terzo quarto è indubbiamente territorio di Simas Jasaitis che propizia il 9-0 di parziale con cui i padroni di casa invertono totalmente la rotta che la partita aveva preso nel secondo quarto. E' la prima vera fuga orlandina che riesce a mettere 8 punti di distacco, mantenendoli grazie a una difesa che concede la miseria di 9 punti a una Reggio che con DellaValle e Aradori spuntati ha poche soluzioni. Come nel secondo quarto l'azione finale è ancora marcata lituana, con Jasaitis che mette la tripla a fil di sirena su assist di Nicevic per far esplodere il palazzetto. All'ultima pausa è +8 Orlandina.
Se l'inizio di ultimo periodo doveva essere la riscossa reggiana, è invece il territorio di Oriakhi che segna due canestri di atletismo, prima che il gioco da tre punti di un ottimo Metreveli non regali il 58-45 ai suoi colori.
Quando Nicevic segna il +15 in appoggio è notte fonda per Reggio che dopo il timeout di menetti prova a rientrare con le iniziative di Stefano Gentile, ultimo ad abbandonare la nave. Il suo bersaglio è Veeremenko che con due appoggi suona l'ultima carica che porta la GrissinBon a -8 con 2.15' da giocare. Due liberi di Aradori fanno addirittura -6 con 1.45 da giocare ma due giocate cruciali di Metreveli con un tap out e un tap in da rimbalzo d'attacc, chiudono i giochi e regalano la vittoria a Capo d'Orlando.
 
Articolo in collaborazione con Basketissimo.com

Capo d'Orlando stoppa Reggio Emilia

© RIPRODUZIONE RISERVATA