Archivio

animali

Torrile, un Comune a misura di gatto

25 ottobre 2015, 16:49

Torrile, un  Comune a  misura di gatto

Torrile diventa un Comune a misura... di gatto. Grazie all’impegno dell’assessorato all’ambiente, presto sarà disponibile un aiuto concreto per tutte le persone che si occupano dei gatti randagi presenti sul territorio.
Finora infatti, nonostante sia piazzato nelle prime posizioni nella graduatoria delle richieste, l'Amministrazione comunale di Torrile non aveva mai potuto attivare la convenzione stipulata con l'Ausl per la sterilizzazione delle gatte che vivono nelle colonie feline del territorio, una procedura obbligatoria per legge per garantire il controllo delle nascite, e quindi tutti gli interventi sulle gatte erano a carico dell’Ente.
Una spesa non piccola che può essere «scaricata» sullo Stato e sulla Regione ma, nonostante l’interessamento degli uffici preposti, Torrile non è mai riuscita a completare la procedura d’accesso alle agevolazioni.
«L’assessorato all’ambiente di Torrile, allarmato dal crescente aumento esponenziale delle nascite all’interno delle colonie feline presenti sul territorio e dall’aumento del numero delle colonie stesse, provvederà con fondi propri alla sterilizzazione delle gatte delle colonie feline presenti e censite sul territorio comunale – ha spiegato il vicesindaco Antonio Gentile - Il servizio comunale competente sta già oggi predisponendo tutte le operazioni necessarie per il raggiungimento in tempi brevi di tale obiettivo».
I referenti delle colonie feline torrilesi regolarmente censite troveranno dunque negli uffici comunali degli interlocutori attenti e collaborativi per garantire il controllo e la tutela della popolazione felina a vita libera.
«Invitiamo inoltre tutti i cittadini a segnalare a Nicoletta Dorindi dell’Ufficio Ambiente, al numero 0521/812904 o attraverso l’indirizzo email n.dorindi@comune.torrile.pr.it, la presenza di gatti liberi che vivano stabilmente in zone definite del territorio comunale per consentire di avviare le necessarie operazioni di censimento e riconoscimento in tempi brevi».