Archivio

ortogiardinobalcone

Fra aster e anemoni

di Mara Troni

26 ottobre 2015, 08:27

La fioritura degli anemoni coincide con quella degli aster: sono le piante protagoniste dell’autunno. Gli anemoni, regalano un vero tocco di allegria e leggerezza al giardino, quindi, sono ottimi alleati per arricchire le aiuole da agosto fino ai primi freddi, non hanno bisogno di grandi cure però il terreno deve essere profondo e al riparo dai venti, inoltre non sopportano i ristagni d’acqua il sole pieno e sono da evitare le aiuole che vengono smosse ogni anno perché sono erbacee perenni che scompaiono in inverno e rivegetano la primavera successiva. Per ottenere un effetto speciale è bene abbinare gli anemoni rosa tenue agli aster rosa intenso. Un abbinamento più trasgressivo si ottiene associando aster rosa e anemoni con corolle di colore blu e violetto. Gli anemoni non vivono a lungo nei vasi di piccole dimensioni, meglio utilizzare fin dall’inizio contenitori di grandi dimensioni dove si “sposano” a meraviglia con gli aceri giapponesi con cui condividono eleganza e raffinatezza. Le varietà di anemoni più antiche e vigorose creano, in breve tempo, grandi cespugli erbacei in grado di alleggerire e ravvivare la presenza massiccia delle ortensie, in questo caso mettete a dimora anemoni bianchi in contrasto con il blu delle ortensie, o anemoni delicatamente rosa abbinati a ortensie rosa scuro. Gli anemoni sono perfetti anche alla base dei cespugli a fioritura primaverile.