Archivio

OrtoGiardinoBalcone

Le operazioni d'autunno

di Mara Troni

26 ottobre 2015, 08:28

Le operazioni d'autunno

Il freddo si fa sentire e molte piante sono alla fine del loro ciclo vegetativo anche se qualche fioritura tardiva è ancora in grado di regalare sorprese.

I lavori di riordino sono più urgenti sul terrazzo, i vasi ormai vuoti vanno riposti ma soprattutto dobbiamo rassettarli per usarli a primavera. E' il momento di spostare all’interno le piante di casa che sono ancora fuori: prima però controllate che non vi siano parassiti sopra e sotto le foglie, sul fusto e nei punti d’intersezione dei piccoli rami. Nel caso, trattare subito con prodotti specifici e poi eliminate le parti secche. Le piante perenni in vaso vanno protette dal freddo con abbondante pacciamatura, riparando la vegetazione con tessuto non tessuto.

Le piante annuali vanno tolte. Il terriccio esausto va rimosso dai contenitori vuoti e recuperato. Ma prima lo si deve ripulire dai residui vegetali e messo in un contenitore esposto all’aria: in primavera si potrà usare per rincalzare qualche pianta.

I vasi svuotati vanno spazzolati per togliere i residui di terra e le incrostazioni; poi si devono disinfettare immergendoli in acqua e candeggina. Prima di riporli, i vasi vanno lasciati ad asciugare e impilati. Tra quelli di coccio frapponete un foglio di giornale per evitare che si rompano.

Se a questo punto percepite che il terrazzo è troppo spoglio, mettete a dimora piante di stagione poco esigenti come il cavolo ornamentale, le eriche e le viole.

.................

OrtoGiardinoBalcone - Leggi tutti i consigli per un Pollice Verde: