Archivio

fidenza

Salvaguardia del dialetto: la Claretta fra i grandi saggi

di Annarita Cacciamani

26 ottobre 2015, 20:23

Salvaguardia del dialetto: la Claretta fra i grandi saggi

Claretta Ferrarini, conosciutissima vernacolista borghigiana, è entrata a far parte del Comitato scientifico per la salvaguardia, la valorizzazione e la trasmissione dei dialetti dell’Emilia Romagna. Si tratta di un organismo con funzioni propositive e consultive istituito dalla Regione. «Non me l’aspettavo proprio – commenta emozionata la Claretta - . Pensavo: chissà quanti vernacolisti con titoli e cattedre avranno presentato la candidatura. E’ un momento di prestigio per tutta Fidenza. Sono molto contenta ed emozionata. Ho ricevuto tantissime telefonate da tantissimi fidentini, proprio non me l’aspettavo. Tanto calore è emozionante».

«Quella avviata dalla Regione è un’iniziativa importantissima per la salvaguardia della nostra identità – spiega ancora la Claretta -. Io credo fortemente che il dialetto vado tutelato non solo come lingua parlata, ma soprattutto come lingua scritta. Non è la lingua dei giullari ma una lingua da studiare per conservarne la purezza. Il dialetto è una lingua che nel tempo si è sempre più “diluita” perché si è mescolato ad altre parlate. E’ per questo che va messo nero su bianco: per cristallizzarlo»........ Articolo completo e altri servizi su Fidenza sulla Gazzetta di Parma

..............................

Gazzetta di Fidenza web - News e non solo