Archivio

Basket

Tris per le italiane in Eurocup

Dopo un martedì nero per i colori italiani nelle coppe europee con il disastro di Brindisi a Gran Canaria e la disfatta di Cantù in Svezia nella Fiba Europe Cup.

29 ottobre 2015, 00:40

Tris per le italiane in Eurocup
Dopo un martedì nero per i colori italiani nelle coppe europee con il disastro di Brindisi a Gran Canaria e la disfatta di Cantù in Svezia nella Fiba Europe Cup, oggi era il turno delle altre tre di Eurocup con Reggio Emilia impegnata ancora in terrra teutonica contro il Ludwisburg, la Reyer nell'incontro casalingo contro lo Spirou, così come Trento che ospitava Nanterre.
 
La prima partita è quella della GrissinBon che dopo la doppietta di sconfitte tra Berlino e Capo d'Orlando, ritrova il sorriso con l'importante vittoria a casa del Ludwisburg per 76-65. Questo risultato pone già una serie ipoteca su eventuali classifiche avulse.
Per Menetti c'è ancora indisponibile Kaukenas, ma questa volta il buon primo tempo della squadra viene mantenuto in un secondo di controllo, respingendo sempre i tentativi di rimonta avversari grazie soprattutto a un ispirato Amedeo Della Valle che chiude con 18 punti e 17 di valutazione. E' sempre la colonia italiana a fare la differenza perché sono cruciali anche i 15 di Aradori e i 14 di Polonara con Reggio che vince tutti i parziali dei quarti, sebbene di misura.
 
Tutto facile nell'impegno interno della Dolomiti Energia Trento che con un perentorio 70-55 regola i francesi del Nanterre raggiungendoli in vetta al gruppo A. L'impatto della squadra di Buscaglia è importante e i 7 punti di vantaggio accumulati nei primi dieci minuti fanno ben sperare, nonostante un piccolo sbandamento nel secondo quarto. All'uscita dalla pausa lunga c'è una sola squadra in campo e sono i padroni di casa che chiudono la via del canestro agli avversari concedendo solo 24 punti in 20 minuti e gestendo un vantaggio accumulato con una tranquilla vittoria, nonostante un po' di appagamento finale. Wright (14), Lockett (13), Sutton e Pascolo (12) sono i protagonisti del match che fanno felici i 1700 spettatori del PalaTrento.
 
E' ben più ripida la salita della Reyer Venezia che ha la meglio sullo Spirou Charleroi solo nel finale e dopo una partita vibrante e combattuta. La squadra di Recalcati soffre due giocatori avversari, uno è l'ex Roma Jimmy Baron che ne mette 17, l'altro è Billy Baron che con un 4-6 da tre per 23 punti fa accarezzare il sogno dell'impresa ai belgi. Come al solito la Reyer fa dell'uguaglianza la propria forza, infatti manda quattro giocatori in doppia cifra con il migliore Viggiano a 15, frutto di cinque triple. Indispensabile è il solito apporto di Ortner che chiude a 14+9 per 22 di valutazione. Nel finale a decidere tutto è la freddezza di Mike Green che risponde alle triple di Baron e chiude dalla lunetta a ridosso della sirena. E' la seconda vittoria europea nella storia orogranata.
 
In collaborazione con basketissimo.com

Tris per le italiane in Eurocup

© RIPRODUZIONE RISERVATA