Archivio

scuola

A tu per tu con il volontariato: in duecento al «Giordani»

di Silvia Urbinelli

31 ottobre 2015, 21:34

A tu per tu con il volontariato:  in duecento al «Giordani»

Gli alunni dell’ISISS Pietro Giordani continuano a «vedere lontano»: non occorrono occhi speciali, ma solo un po’ di sensibilità e disponibilità. Per questo, i ragazzi delle classi finali hanno incontrato le associazioni di volontariato martedì scorso. La mattinata di sensibilizzazione è iniziata subito alle 8. Gli alunni delle classi quinte A, C, F, I, quarte A, F, I , terza C , seconda T, in totale 200 ragazzi/e, hanno potuto conoscere i volontari e porre domande, scoprendo «Cosa fa», «Chi è», «Perché lo fa», «Quanto tempo dedica agli altri» il volontario. Gli studenti hanno constatato che esistono vari modi di «fare volontariato» e che ciascuno può trovare quello più adatto alle proprie caratteristiche. Le associazioni intervenute, Forum Solidarietà, Avis provinciale, Giocamico, Noi per loro, hanno saputo coinvolgere gli alunni dando anche spunti per riflessioni personali sulla possibilità di svolgere servizio civile. La mattinata non voleva essere una simulazione di attività, ma piuttosto un invito a scoprire diverse realtà che necessitano di disponibilità, rafforzando rispetto e tolleranza verso i più svantaggiati. La nostra scuola è conosciuta in città per il corso dei Servizi sociali, ma questa volta ha voluto coinvolgere anche gli studenti del corso Servizi Commerciali, proprio perché il volontariato non deve essere riservato solo agli addetti al settore, ma dovrebbe diventare uno stile di vita di tutti. Le classi del corso Servizi sociali, infatti, già da tempo svolgono l'esperienza di stage presso le stesse associazioni di volontariato.