Archivio

bardi

Quella foto misteriosa nel castello

Secondo il magazine Mistero ci sono nuove prove della presenza di fantasmi

di Erika Martorana

31 ottobre 2015, 19:51

La fortezza di Bardi, secondo il magazine “Mistero”, rappresenta uno dei luoghi più interessanti, a livello europeo, in fatto di storia e di attività paranormali. Moroello e Soleste, Giulia Landi, ed addirittura l’ufficiale alpino, Pietro Cella: potrebbero essere proprio questi, a detta della rivista collegata all’omonimo programma televisivo targato Mediaset, alcune tra le presenze che infesterebbero da secoli l’affascinante e tenebroso maniero medioevale. Accanto a questo lungo ed interessante approfondimento giornalistico, sono anche nuove testimonianze a mantenere accesi i riflettori su quel che accade tra i bui corridoi e le stanze del castello bardigiano. La presenza di uno o più fantasmi tra le mura del celebre “diaspro rosso” è stata testimoniata più volte, nel corso degli anni, da numerose persone, che sostengono di aver avuto un “contatto” con le entità. Tra i fatti più sconcertanti annoveriamo l’apparizione, avvenuta quest’estate - di fronte ad un gruppo di oltre 50 visitatori rimasti attoniti -, del fantasma di Soleste tra le braccia di quello del comandante Moroello, all’interno della foto scattatagli nel 1999 da alcuni ricercatori ed esposta alla base del mastio. Ma le “stranezze” continuano. Ad arricchire ulteriormente la suspense, infatti, contribuisce una recente fotografia, scattata proprio nella fortezza, che ritrae una figura non ben definita, quasi riflessa, molto somigliante ad un ipotetico comandante. Ad immortalarlo è stato un cittadino di Crema, Andrea De Ponti, che si era recato nel maniero con alcuni amici per una normale visita. «Ho fatto varie foto - ha raccontato- ma ce n’è stata una davvero molto particolare. Scattata nella sala delle torture- ha detto -, presenta la sagoma di un “uomo” con un elmo, che sembra tenere in mano un martello e forse un libro con la croce». Ma le “anomalie” non finiscono qui: «Usciti dalla fortezza - ha proseguito - il mio cellulare ha iniziato a fare i capricci, fino a spegnersi. Non si caricava, seppur avessimo provato con ben due caricabatterie. Ci sono vari testimoni, ma nulla. Arrivato a casa mia alle 3,30 - ha concluso - il cellulare ha ripreso a funzionare e ho notato la foto strana. E mi sono venuti i brividi!».