Archivio

Calciomercato

Del Piero: "Io ct? Orgoglioso..."

"Il pallone è la mia passione, per cui non ci deve essere per forza un momento in cui ufficializzi che smetti".

03 novembre 2015, 10:20

Del Piero:
Alessandro Del Piero non ha ancora deciso cosa farà "da grande".
 
L'addio al calcio giocato non è ancora ufficiale, con l'ex capitano della Juventus che si lascia aperta la porta ad un ritorno in campo, ma si fanno più insistenti le voci che lo vorrebbero come possibile successore di Antonio Conte alla guida della Nazionale.
 
"Non ho mai pensato di voler diventare allenatore o dirigente della Juve, né tantomeno c.t. della Nazionale, anche se ci sono delle voci in giro. Però mi fanno sentire molto orgoglioso", ha commentato dalle pagine della Gazzetta dello Sport "Pinturicchio".
 
"Addio? È vero, non l'ho mai detto. Il pallone è la mia passione, per cui non ci deve essere per forza un momento in cui ufficializzi che smetti. Adesso manco dal calcio giocato da qualche mese; chissà, magari mancherò per anni. Sto attraversando un momento di riflessione a 360°. Anche se finirò a fare qualcos'altro, il calcio lo vivrò sempre in maniera totale e non me ne allontanerò mai". 
 
Sull'avvio del campionato: "Se si parla di spettacolo, è bello che ci siano molte squadre coinvolte. Io da ex juventino mi sono goduto molto gli ultimi anni: fantastici e gloriosi. Oggi è una situazione esaltante, perché non sai cosa può accadere, chi può andare in testa, chi riuscirà ad arrivare fino in fondo. La Juve ha battuto il Torino, il Milan ha espugnato l'Olimpico e ha dato un segnale molto importante con la terza vittoria consecutiva. Mi auguro che la Serie A torni a essere il campionato più bello del mondo".
 

Del Piero: