Archivio

istruzione

Università, crollano le matricole

I dati di una ricerca de «Il Sole 24 ore»: peggio del nostro ateneo ha fatto soltanto quello di Reggio Calabria

03 novembre 2015, 11:47

Università, crollano le matricole

Negli ultimi anni l’università di Parma ha perso studenti, tanto da piazzarsi al secondo posto, dietro Reggio Calabria, nella poco invidiabile classifica degli atenei statali italiani meno attrattivi: rispetto al 2011, nel 2015 le immatricolazioni sono calate del 36,1 per cento, a fronte di 3.301 matricole registrate nell’anno accademico 2014/2015.
E pensare che la stessa classifica, pubblicata ieri da Il Sole 24 Ore, dimostra che un’università vicinissima a quella di Parma, l’università di Modena e Reggio Emilia, nello stesso periodo di tempo ha segnato un più 9,9 per cento (...). In regione non esiste un ateneo con la performance peggiore di quella di Parma (...)

LA REPLICA DELLL'ATENEO: «Nel 2015-2016 le nostre iscrizioni sono tornate a crescere: +17%»
Per l’università di Parma le cattive notizie sembrano essere finite, stando ai dati forniti in anteprima da Beatrice Luceri, delegata del rettore alla Comunicazione interna, marketing e ranking dell’università di Parma. «Quest’anno abbiamo incrementato notevolmente le immatricolazioni. Siamo cresciuti del 17 per cento rispetto al 2014/2015, ritornando ai livelli registrati nell’anno accademico 2011/2012 (...)», chiarisce Luceri (...)

Tutti i dettagli sono sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA