Archivio

OLBIA

Costa Smeralda, chiusura indagini per cinque

Procura contesta nuovo reato di associazione a delinquere

04 novembre 2015, 16:10

(ANSA) - OLBIA, 4 NOV - L'associazione a delinquere è la nuova ipotesi di reato che la Procura di Tempio contesta a quattro indagati nell'ambito della maxi inchiesta sulla Costa Smeralda. Notificata la chiusura delle indagini a Mariano Pasqualone, ad di Sardegna Resort proprietaria degli alberghi, al suo predecessore Aleksandra Dubrova, all'ex capo dell'ufficio urbanistico di Arzachena, Antonello Matiz, e all'ingegnere Tonino Fadda, progettista incaricato della ristrutturazione e ampliamento degli hotel.

© RIPRODUZIONE RISERVATA