Archivio

SERIE D

Il Parma si diverte a Marore

06 novembre 2015, 06:00

Il Parma si diverte a Marore

Paolo Grossi

Sette gol, come due settimane fa a Fornovo, e, proprio come allora anche uno subito, in fotocopia, con un rapido contropiede. Il Parma ieri a Marore ha affrontato la Cervarese/Arsenal che fa la Seconda. Primo tempo con difesa e centrocampo titolari e attacco di riserva. Il Parma stringe subito d'assedio l'area dei padroni di casa che ovviamente fanno fatica a ripartire.

LAURIA-SHOW

Il primo gol arriva già al 7' con una botta di Lauria, imbeccato da fondo campo da Corapi. I crociati raddoppiano al 18': Guazzo si libera in area con una serie di dribbling eleganti e quando sta per calciare dal dischetto viene steso da Scaffardi sotto gli occhi dell'arbitro. Dagli 11 metri realizza Musetti. Al 20' arriva il 3-0. Gran «bicicletta» di Lauria, il portiere si supera e respinge ma Corapi è il più pronto e appoggia nella porta sguarnita. Al 25' arriva anche la ''puntura'' della rete dei rossoblù dell'Arsenal Cervarese. Servito in un corridoio alle spalle di Adorni, l'esterno sinistro d'attacco Soresini fugge veloce e davanti a Zommers resta freddo per infilare l'angolino basso. Al 35' il poker lo firma Guazzo, abile ad arrivare su un pallone vagante dieci metri fuori dell'area e a colpire di prima intenzione mandando un bel pallonetto alle spalle del portiere. Prima della fine del tempo Melandri getta alle ortiche un bel contropiede e Lauria manda una punizione a un soffio dall'incrocio. Il primo tempo si chiude sul 4-0: il più vivace è stato di gran lunga Lauria, Melandri e Musetti invece sono parsi poco mobili e ancor meno motivati. Un po' meglio Guazzo: lui e Musetti assieme, è vero, corrono meno di Longobardi da solo. Ma per una punta correre non è tutto e comunque Guazzo qualche bella giocata l'ha messa in campo.

LA VOGLIA DI SOWE

Nella ripresa nel Parma scendono tutti tranne Rodriguez che diventa anche capitano. La partita però langue, e a metà tempo, richiamando fuori Rodriguez, Apolloni mischia le carte, e prova Saporetti a centrocampo e Sereni come terzino sinistro. Il subentrato portiere dell'Arsenal Franchini si mette in evidenza con due eccellenti uscite a negare altrettanti gol ai crociati. Segna Longobardi, in acrobazia, al 32', riprendendo una torre a spiovere di Baraye. La sesta marcatura crociata la firma Sowe, tra i più vivaci insaccando su traversone basso da destra di Baraye. Nei minuti finali il Parma grazia due volte gli avversari con Saporetti di testa e Sowe che centra il Palo da due passi. Proprio alla fine però arrotonda a sette Vignali con un rasoterra da dentro l'area.

INFERMERIA

Tra gli assenti di ieri, Giorgino, Miglietta, Ricci e Simonetti, hanno svolto attività differenziata in piscina al mattino e terapie il pomeriggio, mentre perMessina, un’ecografia , che ha evidenziato un’elongazione agli adduttori: il giocatore ha già iniziato le terapie del caso. Per domenica sarà recuperato Simonetti e forse Giorgino.