Archivio

Basket

Tracollo Sassari, poker di sconfitte

Eurolega stregata per i campioni d'Italia della Dinamo.

07 novembre 2015, 00:20

Tracollo Sassari, poker di sconfitte
Eurolega stregata per i campioni d'Italia della Dinamo Sassari che contro l'Unicaja Malaga collezionano la quarta sconfitta consecutiva nella massima competizione europea. Sassari rimane dunque fanalino di coda nel gruppo D a 0 punti mentre gli spagnoli continuano la propria marcia a punteggio pieno. 
 
Dopo un primo tempo all'altezza della sfida il Banco di Sardegna si spegne nel terzo quarto subendo un parziale di 19 a 0. Black out mentale dal quale i tricolori a quattro mori non si riprendono più fino all'80 a 62 finale.
 
I padroni di casa dell' Unicaja Malaga scendono sul parquet con grande concentrazione e riescono  ad imprimere il proprio gioco alla partita.  Rimbalzi in attacco, falli subiti e un grande Kuzminskas sono le colonne portanti del primo quarto degli spagnoli. La squadra campione d'Italia dimostra, però, di saper tenere i nervi saldi e riesce a restare in partita chiudendo sotto di 4 punti la prima frazione di gioco (20 a 16). Nel secondo quarto la Dinamo Sassari sembra davvero un'altra squadra.  Uno spettacolare Haynes con tre triple consecutive trascina subito il Banco di Sardegna in un parziale di 10 a 2. Successivamente il vantaggio dei tricolori arriva fino a più 7 e le due squadre vanno all'intervallo lungo sul 37 a 36 per i sardi.
 
Il terzo quarto è davvero un assolo degli andalusi che mettono a segno ben 19 punti segnati di fila. Il tutto mentre Sassari si dimentica per 9 minuti consecutivi che cosa sia la pallacanestro e il primo punto a referto nel periodo arriva addirittura a 100 secondi dalla fine. Nella penultima frazione 24 a 7 (tutti di Haynes) il parziale e 60 a 44 il punteggio a favore dei padroni di casa. L'ultima frazione di gioco serve solo per far calcare il paquet a tutti i giocatori di entambi i roster e per definire il risultato finale sull'80 a 62.
 
In collaborazione con basketissimo.com
 

Tracollo Sassari, poker di sconfitte

© RIPRODUZIONE RISERVATA