Archivio

A ROMA

Vende prodotti vegani, aggredita da una pescivendola

06 novembre 2015, 18:53

Quei prodotti vegani, quegli slogan a favore di un'alimentazione «verde» e contro l'uso di carne e pesce erano da tempo malsopportati tra i banchi del popolare mercato di Testaccio a Roma. E così ieri Barbara, banchista di fede vegana, è stata aggredita da una pescivendola.

La denuncia arriva dalla Lega anti vivisezione che esprime al sua solidarietà a Barbara, proprietaria del box 83 «Vegan Store» al nuovo mercato di Testaccio.

Barbara pare avesse già avuto screzi con il box dirimpettaio, una salumeria, e il clima con gli altri venditori non era dei migliori a causa dei volantini esposti che incoraggiano l'adozione di una alimentazione vegana. «Ad aggredire Barbara sarebbe stata, a sorpresa, una pescivendola con la quale mai aveva avuto problemi, la donna ha anche danneggiato vari prodotti facendoli cadere», spiegano dalla Lav.

© RIPRODUZIONE RISERVATA