Archivio

gazzetta scuola

All'Ulivi si impara a studiare bene

Per gli studenti delle superiori

08 novembre 2015, 09:01

All'Ulivi si impara a studiare bene

Nel laboratorio di informatica del liceo «Ulivi» al lunedì e mercoledì pomeriggio l’Associazione italiana dislessia (Aid), in continuità con la sperimentazione dello scorso anno scolastico, ha attivato diversi gruppi di laboratorio per gli studenti di tutte le scuole superiori di Parma. Suddivisi in due turni, i ragazzi sono seguiti da personale qualificato dell’Aid nello svolgimento concreto dei compiti ma soprattutto nel loro percorso di miglioramento del metodo di studio. Sono stati programmati al liceo «Ulivi», inoltre, tre incontri di formazione destinati ai docenti delle scuole superiori e alle famiglie, che siano di contributo alla conoscenza delle caratteristiche dei Dsa per una didattica inclusiva per tutti. Il primo incontro, svoltosi il 19 ottobre scorso con numerosa partecipazione di docenti e famiglie, ha avuto come relatore il professore Fabio Celi, docente nella facoltà di Medicina dell’Università di Parma, ed è stato incentrato sull’utilizzo di strumenti software di abilitazione cognitiva per la disabilità intellettiva e i disturbi di apprendimento. Il secondo incontro, martedì 27 ottobre ha visto l’intervento della professoressa Agnese Dal Zozzo, docente al corso di Alta formazione in tecnico dell’apprendimento dell’Università di San Marino, che ha trattato della specificità di intervento in matematica per alunni Dsa, mentre il terzo incontro, previsto per lunedì 9 novembre alle ore 15, sempre nell’aula magna del liceo «Ulivi», tratterà di didattica delle lingue straniere per alunni Dsa con l’aiuto della professoressa Paola Fantoni, formatrice Aid e docente di inglese nella scuola secondaria di II grado. Sulle tematiche dell’inclusione il liceo «Ulivi» ha dunque da tempo avviato un doppio percorso: formazione ed aggiornamento per gli insegnanti, attività didattiche specifiche per gli studenti.