Archivio

Basket

Sassari, vittoria con il brivido ad Avellino

I Campioni d'Italia passano di misura al Pala del Mauro (90-88).

10 novembre 2015, 00:00

Sassari, vittoria con il brivido ad Avellino
Nel monday night della sesta giornata della Serie A Beko, è la Dinamo Sassari, al termine di una partita tiratissima e decisa solo all'ultimo respiro, a fare festa (88-90). I Campioni d'Italia, nonostante un Ivan Buva da 29 punti, conquistano la quarta vittoria stagionale che li lancia al secondo posto in classifica alle spalle della coppia Milano-Pistoia. 
 
La sfida del Pala del Mauro si apre su ritmi indiavolati. Pronti via eSassari scappa subito avanti: Eyenga, Varnado, Petway e Logan firmano il primo parziale che costringe Sacripanti ad interrompere la partita. I padroni di casa appaiono frastornati, e la Dinamo ne approfitta per allungare sul rocambolesco 21-5 che gela il tifo biancoverde.
 
La Sidigas, però, non si scompone e dopo aver aggiustato la mira in attacco risponde al tentativo di fuga ospite con un super controparziale di 17-2 che riporta i 'Lupi irpini' sul -1 grazie alla bomba di Blums a fil di sirena. Buva, reduce dall'ottima prova contro Trento, sale in cattedra nella seconda frazione, seminando il panico tra le fila della difesa sassarese con i suoi indecifrabili semiganci che consentono ai padroni di casa di rintuzzare il proprio bottino. Il ritmo e l'intensità non accennano a diminuire e Sassari, ancora con il tiro dai 6,75 m riesce a rimanere attaccata, impattando a quota 41. L'ultimo squillo del primo tempo porta ancora la firma dell'ex canturino che fissa il punteggio sul 50-48 con cui si va all'intervallo lungo.
 
La Sidigas ed Ivan Buva riprendono il filo del discorso da dove lo avevano interrotto e, grazie alla preziosa collaborazione di Nunnally e Green, infallibili dall'arco dei tre punti, i biancoverdi toccano il massimo vantaggio dell'incontro volando sul rincuorante 60-53 che fa esplodere il (poco) pubblico del Pala del Mauro.
 
Sotto i colpi del lungo croato, Sassari scivola anche in doppia cifra di svantaggio ma la reazione ospite è guidata da due campioni come Haynes ed Alexander che consentono alla Dinamo di rifarsi sotto in chiusura di terzo periodo (75-69). Quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare, ed in Serie A Beko sono pochi i giocatori "duri" come Rok Stipcevic: dopo tanti errori dal campo, infatti, il croato segna la tripla che ridà coraggio ed energie ai Campioni d'Italia in carica fissando il punteggio sul 77-75.
 
Dopo 30 minuti di canestri a ripetizione, le mani dei giocatori si fanno via via sempre più fredde, complice una tensione palpabile che costringe entrambe le squadre ad errori spesso anche banali. In un finale di gara concitato e caratterizzato dalla continua alternanza del punteggio, è la Dinamo a fare festa.
 
Nonostante lo 0/2 di Haynes dalla linea della carità, il tentativo di sorpasso di Acker si stampa sul ferro ed il libero di Sacchetti fissa il punteggio finale sul 88-90 in favore dei sardi.
 
In collaborazione con baskettissimo.com 

Sassari, vittoria con il brivido ad Avellino