Archivio

varano melegari

Il San Martino d'oro all'imprenditore Paolo Arpiosi

di Valentino Straser

15 novembre 2015, 16:54

Il San Martino d'oro all'imprenditore Paolo Arpiosi

È stato assegnato all’imprenditore varanese, Paolo Arpiosi il premio San Martino d’Oro, edizione 2015. La cerimonia di consegna delle civiche benemerenze si è svolta nell’aula magna dell’Istituto scolastico, seguita da tanti cittadini che si sono uniti ai festeggiamenti delle persone che, a vario titolo, hanno contribuito e stanno concorrendo alla valorizzazione del paese, non solo in ambito locale.
Alla cerimonia hanno presenziato i componenti dell’amministrazione comunale e il sindaco del Consiglio comunale Junior, Pierpaolo Tanzi. In apertura della cerimonia, preceduta dalla celebrazione della Santa Messa solenne, celebrata da don Evio Busani e accompagnata dai canti religiosi del Colliculum Coro della sezione Alpini di Collecchio, diretto dal maestro Roberto Fasano, il primo cittadino Giuseppe Restiani ha tracciato un primo bilancio dell’amministrazione neo eletta, a cinque mesi dall’insediamento, e ricordato la valenza della festa patronale, volta a «recuperare l’importanza della storia varanese e delle tradizioni».
Sul significato della festa patronale, anche l’ex sindaco Luigi Bassi, ha ribadito che l’assegnazione del premio San Martino, rappresenta un momento di forte coesione sociale e che valorizza quanti hanno a cuore il bene dalla comunità varanese. Ritengo, ha proseguito Restiani «che questa amministrazione abbia già ottenuto risultati importanti per la nostra comunità, ad esempio in merito di viabilità urbana». In riferimento alle recenti tensioni fra i gruppi di maggioranza e opposizione, per stemperare gli animi «fin troppo accesi», il primo cittadino Restiani ha ribadito la volontà della maggioranza «a collaborare con tutti per tagliare traguardi importanti per tutta la comunità». Guardando al futuro, invece, ha posto l’accento il Sindaco, «invoco l’impegno di tutta la cittadinanza attiva a lavorare uniti per il bene di tutti, senza più discordie reciproche o perdite di tempo. Aggiungo – ha ribadito Restiani - che approcciarsi ai problemi con umiltà sia già un buon inizio per poterli risolvere. Posso dire con serenità e serietà che il mio gruppo sta lavorando in questo senso, avendo sempre presente il grande impegno e l’onore che si è assunto nell’amministrare Varano Melegari. Sotto questo profilo, a nome dell’Amministrazione, sollecito la popolazione a segnalare eventuali problematiche, anche urgenti, per poterle risolvere. Il sindaco Giuseppe Restiani, prima di passare alla consegna dei premi ha rivolto un pubblico ringraziamento a don Evio Busani «per il bene che ha fatto e che continua a fare per la comunità varanese». Quindi, il capogruppo di maggioranza Alessandro Saglia Codeluppi ha aperto la cerimonia di consegna delle benerenze, con le motivazioni lette dai ragazzi Gaia Puelli, Matteo Astorri, Vittoria Maini e Asia Agrimonti. Oltre al San Martino d’Oro, assegnato a Paolo Arpiosi, il sindaco di Varano ha consegnato il premio San Martino d’Argento al Caseificio «Il Battistero» di Serravalle e civiche benemerenze ad Enzo Anelli, Germano Iselli e Luigi Cenci. Altri riconoscimenti sono stati consegnati all’impiegata del Comune di Varano, Maura Ferrari e all’ex dipendente comunale Massimo Vicini. La cerimonia si è conclusa con un rinfresco a base di prodotti locali, offerto a tutti gli intervenuti.