Archivio

Inflazione

I prezzi di novembre a Parma: carrello della spesa più "pesante"

01 dicembre 2015, 16:32

Carburanti, bar e ristoranti costano meno dell'anno scorso ma il carrello della spesa è un po' più "pesante" a novembre. E' quanto emerge dalle rilevazioni del Comune sui prezzi al consumo in città. 
A Parma l'inflazione di novembre è più alta rispetto alla media nazionale: i prezzi aumentano dello 0,6% rispetto a novembre 2014 (inflazione tendenziale) mentre il dato nazionale è appena +0,1%. Su base mensile, a Parma i prezzi calano: - 0,1% rispetto a ottobre 2015. Ancora una volta il dato parmigiano è migliore di quello nazionale: in Italia, infatti, secondo l'Istat l'inflazione congiunturale è - 0,4%.  

La top5 dei rincari a novembre
* Bevande alcoliche e tabacchi: +3,7% annuo
* Alimentari e bevande analcoliche: +2,7% 
* Abbigliamento e calzature: +1,8% 

I prezzi che scendono di più
* Trasporti: - 1,9% annuo 
* Comunicazioni: - 0,6% 
* Servizi ricettivi e di ristorazione: - 0,2% 


Cambiano le percentuali, ma negli ultimi mesi sono sempre le stesse le spese a trainare rincari e prezzi in discesa, a seconda delle "classifiche". All'interno del paniere di spesa dedicato all'abitazione ci sono i rincari della fornitura dell'acqua (+6,5% rispetto all'anno scorso) e degli affitti (+3,4% settore privato, +4,6% settore pubblico) e il calo delle spese condominiali (- 3,3%) e del gasolio per riscaldamento (- 20,4%).

Nella borsa della spesa dei parmigiani si notano i rincari di verdura e carne. Vegetali freschi e refrigerati sono più cari del 15,2% rispetto a un anno fa; la frutta fresca e refrigerata +11,5%. Pollame +3,9%, mentre la carne bovina aumenta del 2,9% rispetto a novembre 2014, il suino +1,6%. Aumentano anche il pesce (+6,8% annuo), i salumi (+1,1%) e l'olio d'oliva (+10,5%). In calo invece il prezzo del latte: - 3,3% tendenziale quello fresco, - 0,1% quello conservato. Yogurt - 3,2%, burro - 2,4%, altri prodotti a base di latte - 5%, formaggi e latticini - 0,2%. 

Il settore dell'abbigliamento è un altro di quelli che conoscono i principali aumenti, rispetto a un anno fa: +2,3% i prezzi medi degli abiti da uomo, +1,7% donna, +1,3% i vestiti per bambini fra 3 e 13 anni, +1,6% nella categoria "indumenti per neonato" (0-2 anni). 

Tutti i dettagli dei prezzi a Parma a novembre (documento scaricabile in formato pdf)

I prezzi sono rilevati dal Comune e si riferiscono al solo capoluogo, non al resto della provincia