Archivio

rifiuti

2015 anno dei record: quarto premio per Fidenza

Comune leader nella riduzione dell'indifferenziatio: taglio del 48% in 9 anni

05 dicembre 2015, 20:28

2015 anno dei record: quarto premio per Fidenza

Comunicato stampa

“Per l’Ambiente di Fidenza il 2015 è stato straordinario e, proprio in finale d’anno, stamane è arrivato il quarto premio ottenuto dalla nostra Città, che si somma ai due per l’impiego dei droni a caccia dell’amianto e a quello come Comune riciclone”.

Giancarlo Castellani, assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Fidenza, commenta così il primo gradino del podio – nella sezione dedicata alle comunità con oltre 25.000 abitanti – conquistato nel concorso “Sotto il muro dei 100kg: comuni verso rifiuti zero”, evento dedicato a tutte le realtà che hanno messo in pratica modelli organizzativi capaci di abbattere drasticamente la quantità di rifiuti indifferenziati. Ovvero, i rifiuti che non venendo recuperati sono avviati in discarica.

Il concorso, giunto alla seconda edizione, è stato organizzato dalla Rete Rifiuti Zero Emilia-Romagna, cui partecipano WWF Emilia-Romagna, Legambiente Emilia-Romagna, Ecoistituto di Faenza, Associazione Comuni Rifiuti Zero Emilia-Romagna, Associazione Gestione Rifiuti di Parma, unitamente ad altri gruppi e comitati.

La cerimonia si è svolta stamane nell’auditorium di Medolla, comune della bassa modenese, alla presenza dei promotori e dell’assessore regionale all’Ambiente, Paola Gazzolo.

“Il modello Fidenza funziona grazie ad una mobilitazione collettiva – spiega Castellani, intervenuto alla cerimonia per ritirare il premio –. Da un lato c’è il Comune che imposta scelte che sanno guardare lontano. Dall’altro lato ci sono la collaborazione e lo straordinario senso civico della grande maggioranza delle fidentine e dei fidentini. Fidenza ha ripreso a crescere in questo settore fondamentale, ritrovando quel dinamismo e quell’innovazione che erano necessari per tornare ad essere un punto di riferimento in Italia. Un impegno che fa bene all’ambiente e fa bene al portafoglio, perché è grazie a questo servizio che Fidenza vanta la tassa rifiuti (Tari) più bassa della provincia, per i cittadini e per le imprese.
Con le migliorie introdotte lo scorso giugno nelle regole di raccolta, abbiamo alzato l’asticella alla cifra record del 76% e sono poste le basi per arrivare all’80% entro il 2019.
In questo contesto due indicatori testimoniano che abbiamo preso la strada giusta: la quantità di rifiuti prodotti da ogni cittadino (scesa a 428,68 kg/anno) e, appunto, i rifiuti indifferenziati, scesi a 110,28 Kg/anno (dati Arpa). Solo nel 2006 erano 211,08 kg/anno. Significa che in 9 anni abbiamo tagliato gli indifferenziati del 48%”.

Natale Belosi, responsabile regionale della campagna per conto delle associazioni promotrici del concorso, annuncia che se la performance di Fidenza sarà mantenuta anche il prossimo anno, la comunità “potrà ricevere nel 2016 un incentivo variabile da 3 a 15 euro ad abitante da utilizzare a riduzione della tariffa degli abitanti, per effetto del meccanismo premiante previsto dalla nuova legge regionale, da noi promossa come iniziativa popolare e recepita dalla Giunta emiliano-romagnola”.

Il premio per Fidenza è stato ritirato dall’assessore Castellani, accompagnato per l’occasione da Andrea Garofalo (Direttore di San Donnino Multiservizi Srl, società partecipata al 100% dal Comune, che si occupa della gestione in house del servizi rifiuti)