Archivio

Moto

Petrucci: "Non ho voluto fare l'eroe"

Il pilota racconta il suo punto di vista sul finale di stagione di Valencia.

09 dicembre 2015, 15:20

Danilo Petrucci, cupolino numero 9 della Pramac Racing, ha terminato il suo mondiale in Motogp con 113 punti guadagnando il decimo posto in classifica. Il ternano, classe '90, ha vissuto a pieno la stagione a bordo della sua Ducati GP14.1 Petrux, dal podio di Silverstone alle tensioni del fine stagione a Valencia.
 
Danilo ha parlato, ai microfoni di OmniCorse.it, della posizione presa della "griglia" sulla questione Rossi-Lorenzo-Marquez e a proposito della sua esperienza diretta in gara: "Io credo che i fatti e le polemiche riguardino solamente i diretti interessati. Tutti gli altri piloti hanno partecipato all'incontro della Safety Commission al venerdi di Valencia, al quale sono mancati proprio i protagonisti della vicenda, e devo dire che non è cambiato molto nel rapporto tra i piloti che non erano coinvolti. Credo che l'anno prossimo, almeno per chi non è entrato nella questione, sarà tutto normale".
 
Alle dichiarazioni di Lorenzo, che denunciano un biscotto tutto italiano, Petrucci ha risposto così: "Ho letto le dichiarazioni di Lorenzo nelle quali diceva che il biscotto lo abbiamo fatto noi e non loro e probabilmente si riferiva anche a me che ho aiutato Valentino. Però non è che io l'abbia aiutato così tanto e poi ho detto più volte che avrei fatto passare anche Jorge. Non mi andava di fare l'eroe, tenere dietro Valentino due giri e dargli fastidio per niente, perchè non sarebbe cambiato nulla, alla fine mi avrebbe passato lo stesso".

Petrucci: