Archivio

ordinanza

Sorbolo: vietati i botti a Capodanno

di Cristian Calestani

28 dicembre 2015, 18:23

Sorbolo: vietati i botti a Capodanno

Niente botti a Capodanno a Sorbolo. Il sindaco Nicola Cesari ha emesso un’ordinanza con cui si dispone su tutto il territorio comunale il divieto assoluto nelle intere giornate di giovedì 31 dicembre e venerdì 1 gennaio di "accensione e lancio di fuochi di artificio, sparo di petardi, scoppio di mortaretti, razzi ed altri artifici pirotecnici in tutti i luoghi dove transitino o siano presenti delle persone, fatto salvo l’uso dei botti cosiddetti “declassificati” di libero commercio da utilizzarsi esclusivamente in zone isolate e, comunque, a debita distanza dalle persone e dagli animali, evitando tassativamente le aree che risultino affollate".
La violazione dell’ordinanza – che è stata trasmessa a prefettura, carabinieri di Sorbolo, polizia municipale dell’Unione Bassa Est Parmense, vigili del fuoco e corpo forestale dello Stato - comporterà – oltre all’eventuale applicazione di sanzioni penali e amministrative previste dalla legge – sanzioni pecuniarie da 25 a 500 euro. "All’accertamento della violazione – specifica l’ordinanza – consegue la confisca degli articoli pirotecnici, se illegittimamente posseduti".

"L’ordinanza – ha commentato il sindaco – è stata pensata con l’intento di tutelare tutti: persone, animali e lo stesso divertimento lontano dai rischi. Non si è voluto imitare altri, ma semplicemente prevedere un atto per una festa in piena sicurezza e nel rispetto di tutti".
A seguito di questo provvedimento il Capodanno sorbolese si preannuncia pertanto sempre più a misura di famiglie. Inizierà alle 19.30 nella palestra di via Fratelli Bandiera con il cenone (per partecipare informazioni alla casetta del pattinaggio in piazza e al numero 347 1446614). Poi alle 23 ballo liscio in palestra, spazio bimbi e musica e dalle 23.30 concerto dei Muppets in piazza Libertà con partecipazione straordinaria di Cristina D’Avena e a mezzanotte brindisi accompagnato non dai botti ma dalle innocue stelline scintillanti.