Archivio

OrtoGiardinoBalcone

Il trionfo delle bacche

di Mara Troni

05 gennaio 2016, 21:33

Il trionfo delle bacche

Per creare atmosfere fiabesche in giardino è necessario scegliere arbusti e piccoli alberi che si ricoprono di bacche, drupe, pomi, silique e baccelli dai colori sgargianti. Cornuskousa, di origine giapponese, è un arbusto che si ricopre di frutti rossi sferici che maturano a settembre e si mantengono sino all’inizio dell’inverno. Clerodendrumtrichotomum è un piccolo albero, anch’esso originario del Giappone, ma è facile trovarlo in Europa e in Italia. I suoi frutti sono composti da sei foglioline di colore rosso carminio e al centro della corolla vi è un seme tondeggiante che passa, a maturazione, dal rosa al blu. Il corbezzolo è una pianta autoctona i suoi frutti maturano in autunno, hanno una buccia granulosa e virano al rosso iniziando dal verde e passando dal giallo. Viburno opulus noto come «palla di neve» per la caratteristica forma delle infiorescenze che appaiono a maggio. A fine estate maturano i frutti che si presentano come bacche rosse lucide riunite in grappoli che rimangono sulla pianta anche dopo che questa ha perso le foglie. Ilex verticillata produce bacche rosso lacca che appaiono in modo evidente in inverno quando non ci sono le foglie. Vacciniummacrocarpon, mirtillo americano, è un piccolo arbusto sempreverde coltivato per la produzione dei frutti gustosi di colore rosso vivo commestibili che maturano in autunno.