Archivio

parigi

«Allah Akbar», uomo con finta cintura esplosiva ucciso davanti al commissariato

07 gennaio 2016, 14:07

«Allah Akbar», uomo con finta cintura esplosiva ucciso davanti al commissariato

Un uomo è stato ucciso stamani davanti al commissariato di polizia del diciottesimo arrondissement di Parigi indossava una cintura esplosiva finta. Lo riferiscono i media francesi che citano fonti degli inquirenti. L’uomo ucciso davanti al commissariato del diciottesimo arrondissement di Parigi ha gridato «Allah Akbar», "Allah è grande". 

"Aveva le mani alzate"

L’uomo ucciso questa mattina davanti al commissariato del 18/o distretto di Parigi «non ha avuto in alcun modo un atteggiamento aggressivo": è quanto riferisce in lacrime Charlotte, una testimone della sparatoria. «Ero a pochi metri di distanza. Ho visto perfettamente quell'individuo avvicinarsi agli agenti schierati all’ingresso. Quelli gli hanno chiesto di indietreggiare - ha aggiunto - lui ha fatto due passi indietro, poi ha ricominciato a camminare verso di loro. Aveva le mani alzate e nessun coltello. Ma la polizia ha aperto il fuoco uccidendolo con tre colpi».

Un ferito

Nell’azione di oggi a Parigi - in cui è stato ucciso dalla polizia un uomo con una finta cintura esplosiva - un uomo sarebbe rimasto ferito. Lo dicono diversi testimoni, fra i quali una donna, Charlotte, che ha riferito all’ANSA di aver visto un uomo raggiunto dai proiettili della polizia ad un piede.