Archivio

annuncio

Anna Frank, via ai lavori per la (mezza) nuova scuola

12 febbraio 2016, 11:17

Mezza scuola nuova, costruita senza intralciare il lavoro di quella vecchia, che sarà poi abbattuta all'ultimazione dei lavori. E' il progetto scelto dal Comune per la scuola "Anna Frank" e annunciato ieri sera dall'assessore Michele Alinovi, alla presenza di Nicoletta Paci. vicesindaco con delega ai servizi educativi, alla dirigente scolastica Graziana Morini e ad insegnanti, personale e rappresentanti dei genitori nell'auditorium della scuola. All'incontro sono intervenuti anche i progettisti Elena Cornini e Paolo Sorba, il RUP Marco Ferrari, il dirigente di Parma Infrastrutture Albino Carpi e il responsabile della sicurezza Graziano Frigeri.

Il servizio del tg Parma

Secondo il piano del Comune, entro la fine di febbraio verrà installato il cantiere per la costruzione di un nuovo corpo di fabbrica, che ospiterà palestra, mensa e teatro-auditorium, in sostituzione di quelli esistenti, che verranno abbattuti una volta ultimata la struttura. In pratica si costruirà mezza scuola senza interferire sull'attività didattica.

"In questo primo stralcio di lavori, già appaltati, con avvio del cantiere entro il mese corrente - ha reso noto Michele Alinovi - spenderemo due milioni e mezzo di euro per la costruzione del nuovo corpo che comprende palestra, mensa e tunnel di collegamento con le aule esistenti. Nel bilancio 2016, poi, abbiamo previsto un altro milione di euro per il secondo stralcio dei lavori, che comprende la costruzione del teatro-auditorium, la demolizione dell'attuale corpo di fabbrica e la parziale sistemazione dell'esterno. Il tutto - ha assicurato l'assessore - avverrà entro l'avvio del prossimo anno scolastico. Parte dei lavori saranno realizzati in estate per evitare di intralciare o interrompere l'attività didattica. Nel 2017 si completerà l'opera con la riqualificazione degli spazi esterni della scuola grazie ad un ulteriore investimento di un milione di euro, per una spesa totale di 4 milioni e mezzo destinati all'Anna Frank. Il tutto - ha concluso Alinovi - senza interruzioni dell'attività didattica e con la massima attenzione a garantire il miglior funzionamento possibile dell'edificio".
Da questo punto di vista sono arrivate garanzie anche dal responsabile della sicurezza e dai progettisti: agibilità garantita, piano di emergenza sempre in funzione, limitazione al massimo di polveri e rumori del cantiere. Già nel prossimo anno scolastico, l'Anna Frank avrà dunque a disposizione un nuovo edificio in piena funzionalità per mensa, palestra e auditorium.
E al termine dei lavori la scuola di via Pini dovrebbe diventare una sorta di modello per la sicurezza, adeguamento sismico ed efficienza energetica.